Solfati di transizione
Sto cercando di produrre i solfati dei metalli della prima serie di transizione, questo perchè i metalli 3d sono relativamente comuni (a parte Sc Ti V ) e i solfati non sono igroscopici e spesso formano anche dei bei cristalli. Man mano che ne tirerò fuori di nuovi li aggiungerò qui.

-Manganese (MnSO4) ottenuto dal carbonato MnCO3 per acidificazione con H2SO4

   

-Nichel (NiSO4) ottenuto dal carbonato basico per acidificazione con H2SO4

   

-Rame (CuSO4)
Il classico solfato di rame pentaidrato ottenuto semplicemente per cristallizzazione della polvere del sale.

   

-Zinco (ZnSO4)

Ottenuto direttamente da limatura di zinco in H2SO4 diluito

   
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano FLaCaTa100 per questo post:
thenicktm
Aggiorno la discussione dopo la sua modifica siccome ora ho molto più materiale da mostrare.
Si parla dei sali della prima serie di transizione (eccetto i primi tre elementi per ovvie ragioni economiche) ed in particolare dei solfati perchè facilmente preparabili, poco costosi, non igroscopici, colorati (ma questo è dovuto al catione) e facilmente cristallizzabili come grossi cristalli.

   

Cromo
Il sale più comune è l'allume di cromo KCr(SO4)2·12H2O ed io sono partito da quello.

   


Un colore molto scuro, sembra nero ma in realtà è viola. "Diluendolo" con l'allume di rocca se ne aprezza meglio il colore violetto (qua è all' 11% di allume di cromo e il restante di alluminio):

   

Quando sarà pronto il cristallone di questo sale misto lo aggiungerò.

Manganese
MnSO4 presenta un colore rosa pelle molto tenue che tende al bianco se perde l'acqua di idratazione. Il mio ha asciugato troppo infatti in molti punti ha perso il colore rosa. Ha cristallizzato in una forma simile al solfato rameico cioè dei parallelogrammi.

   

Ferro
FeSO4 è molto conosciuto a causa del caratteristico color verde pisello e perchè molto usato in agricoltura come arrichente di ferro per le piante. Ha purtroppo il brutto difetto di ossidarsi a ferro trivalente che sporca la vetreria di marroncino e si attacca saldamente al vetro. Qua è presente in due forme: puro e come sale di Tutton assieme al catione ammonio (detto anche sale di Mohr):

   

Sta crescendo un cristallo di Mohr molto più grande dei due in foto...

Cobalto
Sicuramente CoSO4 è il più costoso fra tutti i suoi omologhi del primo periodo di transizione ma il ci pensi di meno quando vedi il suo colore rosso. Nel solfato puro il colore è più tendente all'arancione (non comunque paragonabile a K2Cr2O7) mentre quando si fa il sale doppio con l'ammonio mostra un bellissimo colore rosso. Anche qui è in crescita il cristallone di (NH4)2Co(SO4)2.

        

Nichel
NiSO4 presenta un color verde più scuro rispetto al ferro ma sopratutto non presenta l'incoveniente di idrolisi o ossidazioni. Ho messo a crescere un cristallo del solfato col potassio. Nel frattempo vi mostra le differenze tra tre solfati del nichel:

        

Il primo è il puro (forma dei bei parallelepipedi), il secondo è il Tutton con l'ammonio e il terzo col potassio.

Rame
Uno dei sali più conosciuto ed utilizzati per far crescere dei cristalli da collezione a causa del suo caratteristico color blu oltremare. Mostro sia un policristallo che un monocristallo:

   

Se si combina con (NH4)2SO4, il colore si attenua e si ottengono dei cristalli azzurri

   

Zinco
Siamo ormai in fondo al periodo, gli elettroni sono tanti e il colore ne risente: ZnSO4 è incolore e sullo scottex si fa fatica a vederlo. Ho riscontrato parecchia difficoltà a farlo cristallizzare infatti è sottoforma di pagliuzze con qualche prismino che sbuca ogni tanto.

   
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano FLaCaTa100 per questo post:
thenicktm, Copper-65
Ulteriore aggiornamento:



ha cristallizzato l'allume di cromo, non sono molto grandi ma veramente bellissimi. Questo è diluito con l'allume di rocca (11% allume di cromo) eppure il colore risulta scurissimo lo stesso.



   



MnSO4 cristallizzato molto lentamente per cui si sono perse le macchiette bianche di solfato anidro



   



Cristalloni di sale di Mohr e cristallini di allume ferrico, anche se tenuto al chiuso si sta colorando di giallino ma comunque ancora un po' di violetto si vede


   



   

Solfato di cobalto e ammonio cristallizzato, non è molto grosso perchè non è stato facile farlo cristallizzare

   

Solfato di potassio e nickel, stessa storia del cobalto

   

Solfato di zinco e ammonio, niente di che ma si vede anche qui la struttura cristallina comune a tutti i sali di Tutton

   
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano FLaCaTa100 per questo post:
luigi_67, Roberto




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)