Solfuro di rame (II)
Ho cominciato a sintetizzare qualche solfuro cominciando da quello di rame, visto che ( mi sembra *Si guarda intorno* ) mancava all'appello sul Forum, eccolo qua.

Si tratta di una semplice reazione di precipitazione da una soluzione di un sale rameico, utilizzando solfuro di sodio.

CuSO4 + Na2S --> CuS + Na2SO4

REAGENTI
- Solfuro di sodio Na2S (nonaidrato)
- Solfato di rame CuSO4 (pentaidrato)

I solfuri a contatto con acidi liberano H2S :tossico:
Il solfuro di sodio è veramente molto igroscopico

   

PROCEDURA
Portare in soluzione 2,5 g di solfato di rame in 50 ml d'acqua e la stessa quantità di solfuro di sodio in 20 ml.
Versare la soluzione di Na2S nell'altra. Immediatamente precipita, sotto forma di polvere molto fine, il solfuro rameico, di formula CuS.
Si filtra facilmente su carta. Occorre poi lavare, sempre con acqua, un paio di volte.
La resa è stata di 0,9 g, corrispondenti a circa il 90 % della teorica.
Il prodotto asciutto si presenta in forma di polvere nero profondo.

       

Ho ancora qualche solfuro in programma. Sebbene la procedura sia identica se possono essere interessanti li posto...
Cita messaggio
Complimenti per la sintesi.
Ho una domanda: qualcuno sa come mai questo solfuro, come molti altri, è di colore nero?
Cita messaggio
In effetti è una bella domanda, di cui anch'io sono curioso di conoscere la risposta... Ce ne sono svariati bianchi, mentre quelli di alcuni metalli pesanti ( a me inaccessibili asd ) hanno anche colori sgargianti, ma in effetti è curioso il predominio del colore nero.

Attendo chi ne sa di più *Fischietta*
Cita messaggio
guardate che solo quello di cadmio e antimonio sono colorati.. il primo giallo, il secondo arancione. Sb2S3 è arancio, solo quando precipitato da una soluzione di Sb(III) (forma amorfa e idrata), quando preparato dagli elementi è grigio lucente (forma cristallina). HgS precipitato da soluzioninon esce rosso, ma nero. Forse anche As2S3 precipitato è rosso, ma non ne son sicuro
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza." Divina Commedia, canto XXVI Inf.
Cita messaggio
Vagamente colorato ( verde marcio asd ) dovrebbe esserci anche quello di manganese, che uno di questi giorni penso di sintetizzare...
Cita messaggio
Quello di manganese (II) è rosato, ma riscaldato passa al verdognolo, quello di As (III) è giallo e non rosso, quello di Bi (III) è bruno, quello di Sn (II) è bruno, quello di Sn (IV) è giallo, quello di Zn è bianco.
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Dott.MorenoZolghetti per questo post:
Rusty, quimico, ohilà
Domanda: da dove arriverebbe quel "solfuro di sodio"?
Cita messaggio
Il solfuro di sodio l'ho acquistato online e oltretutto ho dovuto sudare non poco per renderlo utilizzabile! Era stato infatti malamente imballato in un contenitore di plastica "chiuso" dentro uno scatolone di cartone, sul quale aveva visibilmente piovuto sopra.... Nel contenitore al posto di Na2S c'era praticamente minestra...
Per asciugarlo... azz!
Va tenuto veramente chiuso  si si
Cita messaggio
Se era molto bagnato non c'è pericolo che un po' del prodotto si sia trasformato in NaOH rilasciando H2S?

Facendo reagire il tuo Na2S con acqua e facendo gorgogliare l'H2S prodotto direttamente in una soluzione di Cu(II) si formerebbe ugualmente il solfuro di rame?

Ultima domanda, come sei certo che si sia formato il solfuro e non un mix di mono e disolfuri?

Saluti
Cita messaggio
Si in effetti potrebbe avvenire questa reazione:
Na2S + 2 H2O --> 2 NaOH + H2S
Però è lenta e avviene con facilità solo in soluzioni molto diluite.
Poi il solfidrico è facilmente rilevabile dall'odore, che considerando che avevo sotto mano due etti e mezzo di Na2S non era poi così eccessivo...
Siccome ne va della pelle ho comunque lavorato in locale molto areato, con mascherina FFP2 e il più rapidamente possibile.

Si col solfidrico la reazione dovrebbe avvenire comunque, ma sarebbe meglio usare acidi e non acqua per decomporre il Na2S. E comunque mi pare solo un passaggio in più che coinvolge un gas difficile da gestire...

Per quanto riguarda i disolfuri penso che la stechiometria aiuti...

Non sono però un chimico ( quindi boh *Fischietta* ) e mi sono limitato ad eseguire solo esperimenti abbastanza didattici evitando di giocherellare troppo visto che Na2S e derivati non mi sembrano proprio acqua fresca...
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)