Spettrofotometria
Buongiorno! Posto lo svolgimento del seguente esercizio perché vorrei capire se ho svolto correttamente tutti i passaggi.
Grazie a chi mi aiuterà.

Per dosare due principi attivi contenuti in una specialità medicinale in capsule si conduce la seguente analisi spettrofotometrica utilizzando cuvette da 10 mm di spessore. Il contenuto di una capsula viene trasferito quantitativamente in un matraccio tarato da 250 mL e sciolto in etere etilico; vengono prelevati 5 mL della soluzione e diluiti a 100 mL con metanolo e si legge, a λ = 235 nm, una trasmittanza pari al 24,27%.
Il contenuto di una seconda capsula è analogamente trasferito in un matraccio da 200 mL e portato a volume con acqua distillata. Dopo dibattimento e filtrazione, 2 mL del filtrato sono stati diluiti con 50 mL di metanolo. Si legge a λ = 480 nm ottenendo una trasmittanza del 35,48%.
Sapendo che l’assorbività specifica (g/L) vale rispettivamente 375 per il principio attivo letto a λ = 235 nm e 655 per quello letto a λ = 480 nm, determinare il contenuto in mg dei due principi attivi presenti in una capsula.


AllegatiAnteprime
   
Cita messaggio
L'assorbività specifica non può avere unità di misura g/L!!!
Essa rappresenta l'assorbanza specifica di una soluzione a concentrazione unitaria, ad una data lunghezza d'onda, attraverso una cella di lunghezza ottica unitaria.
Dimensionalmente è:
k = lunghezza^2 / quantità di sostanza
Se la concentrazione deve essere espressa in g/L si ha:
1 L = 1 dm^3
l = 10 mm = 0,1 dm
A = -log 0,2427 = 0,615
C = 0,615 / (375 dm^2/g · 0,1 dm) = 0,0164 g/dm^3 = 0,0164 g/L = 0,0164 g/1000 mL
in 100 mL e in 5 mL = 0,00164 g
in 250 mL e in 1 capsula = 0,0820 g = 82,0 mg
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
Ho rifatto i calcoli e mi trovo con la prima capsula, la ringrazio per il chiarimento. Però avrei un dubbio; per quanto riguarda la seconda capsula quando calcolo la concentrazione il risultato è 6,87x10^-4 (che è espresso in %p/V?). Quindi questa è la concentrazione in 100 ml, poi la calcolo in 2ml e poi rapporto i grammi a 200 ml?


AllegatiAnteprime
   
Cita messaggio
No.
La concentrazione dei 2 mL è la stessa dei 200 mL:
6,87·10^-4 % p/v · 100 mL = x · 2 mL
x = 0,0344 % p/v
Quindi in 1 capsula ci sono 34,4 mg di principio attivo

OPPURE

Anzichè fare i calcoli con le concentrazioni si possono fare con le masse di principio attivo:
6,87·10^-4 g : 100 mL = x : 50 mL
x = 3,44·10^-4 g
Questa massa di principio attivo è contenuta anche nei 2 mL.
Nei 200 mL e in 1 capsula:
3,44·10^-4 g : 2 mL = x : 200 mL
x = 0,0344 g = 34,4 mg di principio attivo
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)