Spettrofotometria UV-IR e visibile
Ciao a tutti, scrivo perchè ho un dubbio. 
Parliamo di spettrofotometria, tecnica analitica che si basa sull'uso di un fascio luminoso a varie lunghezze d'onda e che sfrutta l'assorbimento. 
Io come faccio a scegliere quale tipo di sorgente usare?
A me verrebbe da dire che per un'analisi di tipo qualitativo(che tipo di polifenoli ci sono?) è più adatta una sorgente IR, in quanto difficilmente si possono trovare molecole con picchi uguali. Per un'analisi quantitativo(esempio, polifenoli totali) uso una sorgente UV-visibile.

qualcuno mi aiuta a capire meglio?
Grazieee
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)