Spiritus fumans Libavii - Cloruro di Stagno (IV)
Infatti intendevo roba corrosiva tipo acidi o basi xD. Sempre molto gentile quimico. Perché alzi continuamente la voce? Come al solito ti ripeto che non ti ho fatto niente, prova ad essere un po' più simpatico (magari prendendo spunto da Mario). Io non sono un espertone e di sicuro ne sai più di me sulla chimica ma io non mi metto a offenderti.
Cita messaggio
Per favore quimico smettiamola qui che non voglio litigare con nessuno

Ho una altra domanda su questo esperimento: se avessi messo una lega stagno piombo nell'HCl concentrato avrei ottenuto lo stesso risultato? Lo so che ci mettono una vita a reagire perché la differenza tra i potenziali dell'idrogeno,dello stagno e del piombo è minima ma penso che scaldando in ambiente controllato si possa accelerare la reazione.
Cita messaggio
L'acido cloridrico concentrato non è un buon solvente per le leghe contenenti piombo. La poca solubilità del cloruro di piombo rallenta assai l'attacco.
Separare lo stagno partendo da una lega Sn/Pb per saldature richiede un certo impegno.
La migliore separazione è basata sull'attacco della lega con acido nitrico concentrato: lo stagno si separa come acido metastannico insolubile. Dopo filtrazione e calcinazione si ottiene l'ossido SnO2 abbastanza puro.


saluti
Mario
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Mario per questo post:
contefra95
Infatti avevo il sospetto che richiedesse tempi biblici...grazie comunque
Cita messaggio
Comunque se si tratta di partire da stagno per saldature la cosa risulta fattibile.
Ormai da molti anni si sta cercando di eliminare il piombo dallo stagno per saldature, anche se la cosa ha comportato non pochi problemi (nel forum son presenti alcuni Thread che parlano di questo fatto). In commercio è quindi possibile trovare moltissime varianti. Se vai in un qualsiasi ferramenta puoi acquistare un ronchetto da 50 grammi ad 1,50 euro (prezzo indicativo, dipende inoltre dalla qualità e dalla lega), l'unica cosa a cui devi stare attento è la composizione che dovrebbe essere riportata. La lega sostitutiva solitamente è composta da un 97-99% da Stagno ed il restante 1-3% da Cu ed altri metalli in minor quantità (in rete ho trovato Ni,Ge)
8-)  Tanto vetro zero reagenti 8-)
Cita messaggio
Si, ma qui si parla di SnCl4 anidro, che si preparar solo dagli elementi ! anche un novellino sa che attaccando Sn con HCl si ottiene SnCl2 e basta, per di più idrato!
Per il metodo proposto da Mario, dubito che SnO2 calcinato si dissolva in HCl acquoso...
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza." Divina Commedia, canto XXVI Inf.
Cita messaggio
(2015-05-25, 18:57)marco the chemistry Ha scritto: Si, ma qui si parla di SnCl4 anidro, che si preparar solo dagli elementi ! anche un novellino sa che attaccando Sn con HCl si ottiene SnCl2 e basta, per di più idrato!
Per il metodo proposto da Mario, dubito che SnO2 calcinato si dissolva in HCl acquoso...

E infatti parlavo solamente di separare lo stagno (inteso come composto che lo contiene) partendo da una lega Sn/Pb.
Ottenere SnCl4 da SnO2 è tutta un'altra storia. Fattibile ma ci vogliono almeno due passaggi.


saluti
Mario
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)