Standardizzazione
Viene eseguita in primo luogo la standardizzazione di HCl con standard primario Na2CO3 (titolazione diretta di una quantità esattamente nota di Na2CO3 solido)
In seguito la soluzione di HCl così standardizzata viene usata per la titolazione di una soluzione di NaOH a titolo incognito (e parzialmente trasformata in Na2CO3) impiegando due tipi di indicatore.
Mi dice di pesare accuratamente nelle apposite navicelle 0,090-0,120 gr di carbonato sodico conservato nell'essiccatore e di trasferire la quantità pesata in un beaker da 100-150 ml.

Vi ringrazio di cuore <3
Cita messaggio
... e la domanda qual è?
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
Scusami,mi sono espressa male;intendevo chiedere come faccio a standardizzare HCl con standard primario Na2CO3 (ossia quali sono le reazioni richieste per svolgere questo tipo di esercizio) e come avviene una titolazione di una soluzione di NaOH a titolo incognito mediante soluzione standard diHCl. Ti ringrazio scusami per l'incomprensibilita 😊😊😊
Cita messaggio
Le reazioni che avvengono nella standardizzazione dell'HCl con Na2CO3 dipendono dall'indicatore che hai usato nella titolazione, ovvero se la titolazione viene concluso al 1° o al 2° punto equivalente.

Come avviene una titolazione di NaOH con HCl, ovvero vuoi sapere il procedimento?
Per la reazione mi pare abbastanza evidente quale sia!!!
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
Giulia Beconc
No grazie,la titolazione di NaOH con HCl in se e per se penso sia una delle poche cose che avevo chiara sin da subito😂
Intendevo chiedere come si snoda,come si sviluppa una esperienza di laboratorio di questo genere qua;
Scusami mi da anche gli indicatori;
La fenolftaleina e il Verde di brolo-cresolo
Grazie mille ancora
Cita messaggio
- Si pesa accuratamente alla bilancia analitica (in genere con incertezza ± 0,0001 g) una massa di Na2CO3 anidro compresa nell'intervallo indicato (0,090-0,120 g), annotando la massa effettivamente pesata = m
- Si trasferisce quantitativamente il solido in becher con acqua distillata.
- Si addizionano in becher 2-3 gocce di indicatore fenolftaleina: la soluzione si colora di rosa intenso.
- Si titola con la soluzione di HCl contenuta in buretta fino al viraggio dal rosa all'incolore. Si annota questo volume di HCl = V1
- Si addizionano ora in becher 2-3 gocce di indicatore verde bromocresolo: la soluzione si colora in azzurro.
- Si prosegue la titolazione con HCl fino a viraggio dall'azzurro al giallo netto senza più tracce di verde. Si annota questo volume di HCl = V2

CALCOLI FINALI
La reazione che avviene fino al viraggio della fenolftaleina è:
Na2CO3 + HCl --> NaHCO3 + NaCl
perciò al punto equivalente si ha che 1 mole di Na2CO3 reagisce con 1 mole di HCl
n Na2CO3 = m/MM = m/105,99 = n HCl in V1 mL
M1 HCl = n HCl x 1000/V1 = (m/105,99) x 1000/V1

La reazione che avviene fino al viraggio del verde bromocresolo è:
Na2CO3 + 2HCl --> H2CO3 + 2NaCl
perciò al punto equivalente si ha che 1 mole di Na2CO3 reagisce con 2 mole di HCl
n Na2CO3 = m/MM = m/105,99
n HCl = n Na2CO3 x 2 = (m/105,99) x 2
M2 HCl = n Na2CO3 x 2 x 1000/V2 = (m/105,99) x 2 x 1000/V2

M1 e M2 devono risultare uguali.
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
Giulia Beconc




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)