Strutture Lewis e polarità composti ionici
Salve a tutti, posto questo dubbio nella sezione teoria, mi sembra più appropriata. 
Sono uno studente che deve svolgere un esame universitario in cui, fra i tanti argomenti su cui essere pronti c’è quello delle strutture di Lewis. Diciamo che me la cavicchio, ma ho alcuni dubbi su cui ho provato a ragionare da solo e vorrei avere un vostro parere. Riporterò alcune strutture su cui ho dubbi con miei tentativi di soluzione annessi.

  1. Solfato di ammonio. Il mio dubbio in questo caso è sulla polarità dell’intera molecola. NH4+ ha una geometria tetraedrica così come SO4 in cui i vettori si annullano: ciò mi porterebbe a pensare che la molecola complessivamente NON sia polare. Ma la mia scarsa conoscenza in chimica mi porta a pensare che quando siamo difronte a composti ionici, il catione e l'anione possono avere strutture non polari ma nel complesso siccome vi è un'interazione elettrostatica la molecola deve essere considerata a prescindere polare. Mi sto sbagliando?

  2. Stesso discorso di sopra ma per il permanganato di potassio. In parole povere vorrei capire come rispondere ad una domanda del genere. Siccome sto considerando strutture di lewis e geometria, chiedendomi la polarità dell’intera molecola sarei tentato a dire polare essendo composti ionici, ma analizzando le singole geometrie di catione e anione mi trovo due strutture di geometria non polare. 

  3. Ora, il dubbio più grande. Considerando solo lo ione permanganato senza il potassio, abbiamo sempre una geometria tetraedrica non polare, il composto però è uno ione con carica - quindi direi che la molecola complessivamente non si possa definire NON polare. Pareri? 

  4. Stesso dubbio sulla polarità complessiva del nitrato di ammonio.
Ringrazio in anticipo per il tempo che mi dedicherete. Insomma il mio dilemma è come considerare i composti ionici, specialmente quando i cationi e anioni presentano una geometria NON polare.
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)