Titanio (IV) cloruro
Ecco che ne arriva un altro...asd Sinceramente non pensavo di riuscire a sintetizzare questo bel composto liquido...invece...

Materiali:
- titanio in granuli o limatura
- apparato di generazione per cloro secco (TCCA + HCl + woulf con H2SO4)
- provetta pyrex
- due ampolle
- pasteur modificata come condensatore

Procedimento:
Come per tutte le sintesi di questi alogenuri covalenti che ho presentato fino a ora e che presenterò poi bisogna trasferirsi all'esterno poichè si usano sostanze tossiche (cloro) e i composti fumano sempre, chi più chi meno, all'aria. Il TiCl4 è uno di quelli "bastardelli"...fuma tantissimo!
Mettere dei pezzetti di Ti in una provetta pyrex perfettamente asciutta e collegare l'apparato di generazione per il cloro. Quando la provetta comincia a colorarsi di verde-giallino (Cl2) scaldare con un bunsen i granelli di metallo sul fondo, in modo da iniziare la reazione. Ci vorrà un pochino di tempo..poi però i granelli diventeranno bianchi e subito neri-blu (TiCl3), spegnere il riscaldamento e lasciar procedere la reazione per un giorno e una notte facendo passare sempre una lenta corrente di cloro. Ho preferito far gorgogliare 2/3 bolle di cloro al minuto, in modo da non disperedere troppo alogeno per l'atmosfera, infatti, se si usa una corrente veloce di Cl2, solo poco Cl2 viene a reagire con il Ti e la maggior parte va perso. Per far passare la notte indenne al composto ho infilato il tubo di vetro che veniva a contatto con il Ti in un tappo di gomma che si incastra quasi perfettamente nel collo della provetta in modo da far entrare solo poca umidità. Senza tappo si formano copiosi fumi bianchi e un deposito di TiO2 sul collo della provetta (la resa viene ulteriormente abbassata..). Man mano che la clorurarzione procede si nota che il Ti tende a rimanere ad una temperatura di circa 60°C e pian piano si forma un liquido incolore o verdino (se si usa Ti puro). Trascorsa anche la notte tutto il metallo è stato consumato e la provetta apparirà più o meno così:
[Immagine: dscf8836s.jpg]
è abbastanza uno schifo, però poi si rimedierà!
Trasferire il liquido in un'ampolla (Occhio che fuma tantissimo! Farlo quando c'è vento!) e introdurre nell'ampolla anche una punta di spatola di polvere di Cu (Il Brauer lo consiglia come decolorante) e portare a ebollizione per degasare dal cloro in eccesso, quando si vede che le goccioline di TiCl4 condensano sul collo dell'ampolla, spegnere e montare la pasteur come tutte le volte e distillare senza scartare la testa, sempre se si è usato Ti puro.
Si otterrà un bel liquido limpido e incolore
[Immagine: dscf8842y.jpg]
Purtroppo non sono riuscito ad evitare completamente l'idrolisi e alla saldatura dell'ampolla si nota una leggera opalescenza di TiO2, però il liquido è bello limpido!
Ho fatto comunque qualche prova di reattività: all'aria fuma copiosamente e, se gettato in acqua (o l'acqua è gettata su di esso) si ha una fontana di HCl/TiO2
[Immagine: dscf8839.jpg]

[Immagine: dscf8841z.jpg]

P.S: Durante la distillazione, nonostante il vento, nei paraggi dell'apparato era presente una bella nebbia bianca...tipo quelle della Pianura Padana a novembre...
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza." Divina Commedia, canto XXVI Inf.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano marco the chemistry per questo post:
ale93, Max Fritz, al-ham-bic, oberon, Mario, NaClO3, fosgene
Eh, Pianura Padana, Pianura Padana... magari!
Le nebbie di una volta chi le ha mai viste più? Chi mai rischia ora di sbattere contro i pali dei lampioni andando "A PIEDI"? azz!
---
Così sei riuscito a fare anche la famosa "Fumigerite": *clap clap*
---
Non ho ben capito la faccenda del cloro e delle giornate intere.
Quando metti il TCCA in HCl si svolge il gas, ma dura ragionevolmente poco. Dopo qualche tempo non ha certo più la pressione per gorgogliare.
Come fai a rendere lenta ma CONTINUA l'emissione se non continuando ad aggiungere reagenti?
Cita messaggio
Al io non riesco mai a fare una corrente velocissima di Cl2..
Metto in HCl 20% (tipo 150ml) un bel pezzettone di TCCA, tipo mezza pastiglia di quelle da 200g. La reazione è veloce per i primi 5 minuti, poi il TCCA si passiva di acido cianurico e la reazione diventa più lenta, ma bella duratura. Per quello che ci faccio in questo periodo è l'ideale! Con una pastiglia divisa in due ci ho fatto SnCl4, due ampolle di SbCl3 e questo TiCl4!

Sono giovane, però qualche albero l'ho schivato anche io all'ultimo...asd

Bello il nome "Fumigerite"! Rende perfettamente l'idea! Questo credo sia il peggiore come reattività...nemmeno SnCl4 bollente fumava così tanto..
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza." Divina Commedia, canto XXVI Inf.
Cita messaggio
Se mi permetti ti copio l'idea :-P
Evidentemente finora ho sempre spezzettato troppo il TCCA e l'HCl me lo divora; allora a quanto pare devo darglielo a bocconi grossi, da riempirgli subito la gola... thanks!
---
Appena posso sai che ci metto sempre il richiametto storico: la parola fumigerite rende bene l'idea ed era il liquido teoricamente preferito per le fumigazioni militari aeree (sempre che ci fossero stati i danè... *Fischietta* )
Cita messaggio
AVai vai, copia pure! :-P
Forse sono anche l'H3BO3 e il CuSO4 che aggiungono nel cloro per piscine a fare questa cosa...non so...prova a vedere, quando ti serve il Cl2, se anche il tuo lo fa! Quando ci butto dentro la "segatura" di TCCA fa una fontana di gas che smette in 3 secondi...

Dopo questo avrei ancora GaCl3, BiCl3, SbCl5 e ICl che mi serve per un complesso col bipiridile e per fare AuCl3 anidro..chi mi consigli di mettere sotto cloro dopo questi? Stavo anche pensando all'elemento 15, ma non so se serve la sua forma reattiva o va bene anche quella più amichevole...
Ah dimenticavo Te e S (Se per ora non ce l'ho..)
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza." Divina Commedia, canto XXVI Inf.
Cita messaggio
Per il 15 direi che anche la forma maneggevole va bene, ma è già molto rischioso con quella! Basti pensare cosa fa con Br, meno reattivo.
Io per il Cl2 ho utilizzato alcune volte TCCA della Alfa Aesar, poi, rendendomi conto che era uno spreco immane, sono passato anch'io alle pastiglie, e riconosco che sono più comode. Però non è sempre così facile trovarle di TCCA, spesso capitano quelle che contengono anche bromo, oppure a base di dicloroisocianurato di sodio, meno redditizio.
Con il tellurio sta attento, i suoi composti volatili sono sempre da temere!!

Dimenticavo: ovviamente complimenti anche da parte mia! Sarebbe interessante far depositare su un vetrino un po' di quella nebbietta e vedere com'è fatta al microscopio :-P
Cita messaggio
Ok per il 15...non avevo pensato a cosa combina col bromo...asd
Per le pastiglie di TCCA io di solito trovo solo e solo quelle, quelle contenenti bromo mai viste e l'Na dicloroisocianurato qualche volta... Credo che tutti lo sappiano, ma molto spesso il TCCA viene chiamato simclosene.
Sembrerà strano, ma non ho il microscopio...asd
Eh per Te sto ancora pensandoci...Già dovreifarmi la polverina di Te....e poi distillare TeCl4...:-S:-S
Grazie per i complimenti, spero che prima o poi ti divertirai anche tu con sti alogenuri.... Io intanto ho esaurito anche Ti con questo esperimento...
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza." Divina Commedia, canto XXVI Inf.
Cita messaggio
Sono sicuro che il problema del flusso del Cl2 è nella pezzatura.
---
SbCl5 mi è simpatico, bello giallo! La bella bottiglia che avevo una volta è poi andata a finire malamente in schifoso ossicloruro azz!
Per il 15 va bene anche la forma che hai (anzi va ancora meglio perchè la reazione è più controllata; Max ha già detto).
Ma poi c'è la separazione tri-penta... non credo sia una cosa semplice.
Un alogenoderivato interessante sarebbe quello che non si può proprio fare (come in tutte le cose, fascino del proibito *Fischietta* Qui nasce e qui muore)
Cita messaggio
Nessun problema con le varie forme....non c'è problema nemmeno ad eliminare il penta...basta usare un eccesso di elemento, almeno con i bromuri funziona bene, e poi si distilla. Per fare poi il penta più o meno puro credo basti far passare un eccesso di Cl2 nel triderivato...ma c'èancora da pensarci bene... Alla fine farò una foto dell'allegra e numerosa combriccola..comparirarnno anche il figli del 15...
SbCl5 fuma troppo e non mi piace che non si possa distillare...ma nei prossimi giorni vedrò che si può fare, domani si comincia (e forse finisce) ICl. Spero che nell'ampolla comunque SbCl5 non si decomponga troppo...
Mi sfugge il riferimento all'alogenoderivato proibito...
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza." Divina Commedia, canto XXVI Inf.
Cita messaggio
Non vorrei fomentare l'OT, diciamo che finchè si parla di questo tipo di reazioni può andar bene... ma nessuno ha pensato a SiCl4? Anche se temo che le condizioni di reazione diventino eccessive. Forse con la lega ferro-silicio l'attacco potrebbe essere più facile.

Sfugge anche a me il riferimento di Al, ma ci arriveremo, ne sono certo ;-)
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)