Titolazione
50ml di una soluzione al 36% p/p (d= 1,42) di un acido organico HA (PM= 370 g/mol; pKa 3,2) sono stati titolati con una base forte (PM= 201,1 g/mol). Nel processo di standardizzazione del titolante, 12 g di un'opportuna sostanza madre (PM= 399,46 g/mol) hanno consumato 32ml della soluzione alcalina per il raggiungimento del punto equivalente. Calcolare il pH:
-della soluzione iniziale, prima dell'inizio della titolazione;
- della soluzione che si ottiene dopo aggiunta di 24 ml di base;
-della soluzione che si ottiene al punto equivalente;
-della soluzione che si ottiene dopo l'aggiunta di 5ml di titolante in eccesso.
Costruire la curva di titolazione. Descrivere quale tipo di indicatore si utilizza ed il perché. Scrivere la struttura e la sua variazione strutturale in funzione del pH.
Cita messaggio
Salve a tutti, ho difficoltà con la risoluzione di questo esercizio.

una soluzione di sodio tiosolfato è stata standardizzata sciogliendo in acqua 0.1210 g di potassio iodato, aggiungendo 5.0 ml di una soluzione di potassio ioduro al 20% e 1.0 ml di acido cloridrico concentrato. Lo iodio liberato ha richiesto 41.64 ml della soluzione di tiosolfato per decolorare il complesso blu amido/iodio. Tale soluzione di sodio tiosolfato è stata successivamente utilizzata per la determinazione di una soluzione di cloramina T: a 25 ml di soluzione di cloramina, posti in una beuta con tappo a smeriglio, si aggiungono 5.0 ml di una soluzione di potassio ioduro al 20% e 1.0 ml di acido cloridrico concentrato e si lascia a riposo per 3 minuti; si titola con la soluzione di sodio tiosolfato, consumandone 25.6 ml. 
A. bilanciare ed indicare tutte le reazioni interessate al procedimento.
B. calcolare la normalità della soluzione di sodio tiosolfato.
C. calcolare la % m/v di cloramina T nella soluzione analizzata.
D. calcolare i grammi di cloro attivo presenti nel campione.

Ho considerato come prima reazione la seguente: IO3- + 5I- + 6H+  ---> 3I2 + 3H2O
Mi sorge un dubbio su come calcolare le moli di I2, essendo la reazione una dismutazione e quindi credo non sia una semplice proporzione stechiometrica tra le moli di IO3- che ho calcolato con i dati forniti dal problema e le moli di I2. 

Qualcuno riesce a spiegarmi questo passaggio? Grazie mille in anticipo
Cita messaggio
Per calcolare la molarità (o la normalità) accurata della soluzione di tiosolfato di sodio devi conoscere entrambe le reazioni che avvengono durante la standardizzazione:
IO3(-) + 5 I- + 6 H+ --> 3 I2 + 3 H2O
I2 + 2 S2O3(2-) --> S4O6(2-) + 2 I-
La prima redox non è una dismutazione (o disproporzione), ma il contrario.
Mostra i calcoli che hai svolto per calcolare la molarità del tiosolfato.
Il risultato è:
M = 0,08147 mol/L
N = 0,08147 eq/L

(2019-10-21, 09:26)roberta_z89 Ha scritto: 50ml di una soluzione al 36% p/p (d= 1,42) di un acido organico HA (PM= 370 g/mol; pKa 3,2) sono stati titolati con una base forte (PM= 201,1 g/mol). Nel processo di standardizzazione del titolante, 12 g di un'opportuna sostanza madre (PM= 399,46 g/mol) hanno consumato 32ml della soluzione alcalina per il raggiungimento del punto equivalente. Calcolare il pH:
-della soluzione iniziale, prima dell'inizio della titolazione;
- della soluzione che si ottiene dopo aggiunta di 24 ml di base;
-della soluzione che si ottiene al punto equivalente;
-della soluzione che si ottiene dopo l'aggiunta di 5ml di titolante in eccesso.
Costruire la curva di titolazione. Descrivere quale tipo di indicatore si utilizza ed il perché. Scrivere la struttura e la sua variazione strutturale in funzione del pH.

In base al regolamento della sezione Esercizi, devi proporre una tua risoluzione.
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)