Titolazione acido forte-base debole
supponiamo di voler condurre una titolazione con una soluzione al 10% di acido cloridrico, la soluzione incognita da titolare è ammoniaca di cui ovviamente non si conosce la concentrazione, ho inoltre a disposizione un pH metro. Il dubbio che mi ponevo era...come faccio a sapere a che pH avviene la neutralizzazione? Che valore è necessario che compaia sul pH metro perché io possa sapere di fermarmi? Ovviamente so che non potrà essere 7 ma più basso, ma non conoscendo la concentrazione del sale come posso conoscere il valore preciso del pH in cui non vi sono né acido Nè base rimanenti? 
Grazie infinite a chi risponderà !!
Cita messaggio
Al punto di neutralizzazione si ha la completa reazione tra HCl e NH4OH e si forma una soluzione acquosa di NH4Cl, il cui pH (leggermente acido) dipende solamente dalla concentrazione di questo sale.
L'esatto valore del pH si calcola con la seguente formula:
[H+]=sqrt (Kw*Cs/Kb)

Senza fare calcoli, le dirò che il pH è intorno a 5. Usando un pHmetro noterà che in prossimità (prima e dopo) di questo valore le variazioni di pH a seguito dell'aggiunta di piccole quantità di titolante sono molto maggiori rispetto ad inizio titolazione e ciò permette una piuttosto precisa individuazione della fine reazione.


saluti
Mario

Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Mario per questo post:
Lucio Di Nicola
Conosco quella formula...ma non conoscendo la concentrazione del sale come faccio? Le ricordo che il titolo dell'ammoniaca è incognito...scusate la mia ignoranza..
Cita messaggio
Deve per prima cosa determinare il titolo esatto della concentrazione di HCl.
In pratica si preleva un certo volume (conosciuto con precisione) dell'acido e lo si titola con oluzione a titolo noto di NaOH in presenza di opportuno indicatore (di solito si usa la fenolftaleina).
Supponiamo che il suo acido sia 1M.
Se usa 20 ml di tale acido per titolare 20 ml di soluzione di NH4OH, otterrà una soluzione finale contenente 0,05M di sale.

saluti
Mario

Cita messaggio
Ma se non conosco il ph a cui fermarmi come faccio a stabilire i millilitri consumati di acido? Non so se mi spiego...mi sembra un po' paradossale..
Cita messaggio
In precedenza le avevo spiegato che intorno a pH 5 le variazioni del pH sono notevoli per anche piccole quantità del titolante introdotte. In pratica può senz'altro usare questo valore come end point. Volendo essere più precisi può sempre fare la derivata prima.


asaluti
Mario

Cita messaggio
Quando si esegue una titolazione acido-base utilizzando un pH-metro il titolante, in questo caso HCl a titolo noto, deve essere aggiunto al titolato posto in becher fino a ben oltre il punto equivalente, in modo da disporre dei dati sperimentali Volume di HCl / pH misurato e poter disegnare la curva di titolazione completa.
Come ha detto Mario, si deve conoscere la concentrazione accurata dell'HCl, il 10% in peso è una concentrazione approssimativa non sufficiente per una buona accuratezza della titolazione stessa; questa viene determinata in precedenza con un'altra titolazione sempre come ha detto Mario.

Nell'allegato trovi il grafico che si deve ottenere titolando 50,0 mL di soluzione di NH3 a concentrazione incognita con HCl 1,00 M e il metodo per ricavare graficamente il volume di HCl al punto equivalente.
Nell'esempio esso risulta di 26,1 mL.

Calcolare ora la molarità della soluzione di NH3 è molto semplice:

M HCl x V HCl = M NH3 x V NH3
1,00 mol/L x 26,1 mL = M NH3 x 50,0 mL
M NH3 = 0,522 mol/L



.pdf  Titolazione NH3 + HCl.pdf (Dimensione: 40.54 KB / Download: 162)
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
luigi_67, Lucio Di Nicola
Dunque non è possibile stabilire tramite una formula il ph preciso in cui avverrà la neutralità...è per forza necessario stabilirlo sperimentalmente continuando anche oltre il punto di equivalenza..giusto?
Cita messaggio
Esatto!!!
Se tu conoscessi esattamente il pH al punto equivalente non ci sarebbe la necessità di eseguire la titolazione.
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
Lucio Di Nicola
Calmina altrimenti a qualcuno cambio la casellina rettangolare che sta sotto al nome e gliela faccio di un bel grigio...e dato che è un esercizio e non Forum su Canale 5 (o Rete 4...fate voi) meglio cancellare un po' di mex.
8-)  Tanto vetro zero reagenti 8-)
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano TrevizeGolanCz per questo post:
RhOBErThO




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)