Toluene
fottesega??? dopo tanti anni di studi non hai ancora imparato l'italiano???
comunque dietro ad uno schermo ci sono persone e se a te non interessa degli altri e ti sembra di perdere tempo con loro non vedo il perchè ti sei iscritto in un forum, per farci vedere quanto sei bravo?
Comunque le mie obiezioni erano costruttive, non ho detto che come fai tu è sbagliato, ti ho solo chiesto perchè lo fai in quel modo e se c'è una motivazione particolare...tu mi hai risposto dicendomi che l'ha ideato un tuo docente, questo per me vuol dire che non sai usare cosi bene lo strumento se non ne sai argomentare in maniera pacata e tranquilla...

ah non devi inchinarti assolutamente davanti a me perchè la mia e la tua esperienza non sono nulla in confronto a quella di mooooooooooolti altri...come già detto un bagno di umiltà non farebbe male...qui chiudo perchè stiamo inquinando inutilmente il topic

Allora qualcuno ha provato una distillazione frazionata per purificare il toluene???
Cita messaggio
Io no come doveri procedere secondo te? pensi possa dare dei risultati?


Cita messaggio
Innanzitutto fai attenzione, sembra ovvio dirlo ma stai distillando materiale altamente infiammabile...
Preleva un'aliquota del diluente industriale e mettila in un pallone sferico (a cuore sarebbe anche meglio), ricordati di aggiungere sempre della pietra pomice (o in alternativa usa l'agitazione magnetica) per evitare un'ebollizione troppo violenta. Sopra al pallone posiziona una colonna di rettifica che è una colonna che presenta un'elevata superficie di scambio termico, permette di condensare e rievaporare ciclicamente porzioni di vapore aventi concentrazione sempre maggiore del suo componente maggiormente volatile(condensando e rivaporizzando una certa frazione di vapore, si ottiene il componente allo stato puro come se si effettuasse in serie un numero elevato di distillazioni semplici). Se ti interessa avere una separazione non precisa va benissimo una colonna di vigreaux, se no usa una colonna impaccata con anelli raschig. In cima alla colonna posiziona un termometro ed il condensatore.
A questo punto puoi cominciare a scaldare il pallone, noterai che la temperatura salirà fino ad un certo punto, poi si fermerà ad un punto preciso e poi continuerà a salire.Quando la temperatura è stabile vuol dire che stai distillando un composto preciso.
Facciamo l'esempio pratico con il toluene, il suo punto di ebollizione è 110,6 °C, tu cominci a scaldare e la temperatura sale, molto probabilmente vedrai dei vapori condensare, questi li raccogli in una frazione e li scarti, quando raggiungi la T di 100-111 °C vedrai che la temperatura rimarrà costante, questo vuol dire che stai distillando toluene puro, ovviamente questa sarà la frazione da tenere, quando avrai finito di distillare il toluene noterai che la temperatura si alzerà.
Per precisione: le frazioni antecedenti a quella d'interesse sono chiamate TESTE quelle che invece vengono dopo sono chiamate CODE.
NB: fai attenzione a non mandare mai a secco la caldaia di ebollizione

Risultati ne dà sicuramente, bisogna solo stare molto attenti
spero di essere stato d'aiuto

ciao

ps:domani sera quando torno da lavoro posto uno schema dell'apparecchiatura per essere più chiaro
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano bludado per questo post:
jobba
Sei stato molto chiaro grazie della spiegazione!
Solo un altra domanda..
Perché a cuore sarebbe meglio? Non lo ho mai usato e mi ha sempre incuriosito.
Grazie ciao.
Penso che possiamo continuare la discussione sulla distillazione qua.
http://myttex.net/forum/Thread-Distillaz...tillazione
La seguirò molto volentirei. (così evitiamo OT).


Cita messaggio
Aggiungo che il prodotto da me ottenuto,lasciato per una notte su setacci 3A(vanno bene anche 4A) ha dato risultati soddisfacenti nella sintesi del TCPO, dimostrando quindi una buona purezza.

Cita messaggio
Dimostrando quindi una buona purezza è una grossa affermazione.. tieni conto che per il TCPO andava bene anche il diclorometano come solvente, quindi potrebbe benissimo contenere solventi clorurati che nel tuo caso non han dato problemi, ma in genere potrebbero darne.
Cita messaggio
può altresì dire che ha dimostrato una buona anidrificazione.
Cita messaggio
(2011-05-01, 14:58)Max Fritz Ha scritto: Dimostrando quindi una buona purezza è una grossa affermazione.. tieni conto che per il TCPO andava bene anche il diclorometano come solvente, quindi potrebbe benissimo contenere solventi clorurati che nel tuo caso non han dato problemi, ma in genere potrebbero darne.
Beh...bisognerebbe fare un test per vedere se reagisce con metalli alcalini...lo aveva scritto Moreno da qualche parte se non sbaglio.

Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)