Verifica della correttezza di un esercizio sulla pressione osmotica.
Salve, vorrei verificare se sia coretto lo svolgimento del seguente esercizio:

Si vogliono preparare 700 mL di una soluzione isotonica con il sangue che contenga 3,78 grammi di un farmaco non elettrolita. Calcolare quanti grammi di NaCl devono essere introdotti nella soluzione sapendo che il peso molecolare del farmaco è 252 e che la pressione osmotica del sangue è 7,2 atm a 37 gradi centigradi.

Svolgimento:
allora convertendo nelle opportune unità di misura, la temperatura diventa 310,15 K, il volume della soluzione 0,7 L e R sarà pari a 0,08205. Applicando così la formula della pressione osmotica, considero le moli di soluto totali come somma del rapporto tra la massa del farmaco (3,78) e la sua massa molare (252) e il rapporto tra la massa in grammi di NaCl che deve essere aggiunta (l'incognita) e la sua massa molare, tuttavia essendo NaCl elettrolita, quest'ultimo rapporto va moltiplicato per 2, essendo i=2. Infatti visto che le moli ioniche da considerare sono doppie rispetto a quelle molecolari, 2n=m(NaCl)/M(NaCl)  x 2

e così basta sostituire tutto nella formula della pressione osmotica:
π= (n soluto totali/ Volume soluzione) x R x T

Spero di non aver fatto troppa confusione sia nell'esercizio che nello spiegarlo, grazie a tutti per l'attenzione e gli eventuali chiarimenti.
Cita messaggio
È corretto.
A me risultano 5,35 g di NaCl da aggiungere.
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
noir




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)