affinità elettronica e struttura lewis
Ciao ragazzi, questo è il mio primo messaggio nel forum.
Sono uno studente universitario alle prima armi con la chimica.

Quando dobbiamo scrivere la struttura di lewis del cloroformio CHCl_3 perchè mettiamo come atomo centrale C?

So che dobbiamo mettere come atomo centrale quello con affinità elettronica più bassa, ma guardando varia tabelle anche sul web, mi risulta che l'atomo con affinità elettronica più bassa sia Cl con -349.

Grazie.
Cita messaggio
Sostanzialmente H si scarta a priori, metti come atomo centrale spesso e volentieri il più elettropositivo.
Tra C e Cl scegli sicuramente C! :-)
Cita messaggio
Perchè H si scarta a priori?

Perchè parli di elettronegatività? il testo a cui sto facendo riferimento parla di affinità elettronica.

Grazie.
Cita messaggio
Ci sono delle regole per partire da Lewis e ottenere la VSEPR, dopo un po' di pratica ti viene automatico ricavare le strutture... l'Idrogeno del primo gruppo ha solo un elettrone nell'ultimo livello, stando al centro della struttura sarebbe complicato girargli intorno altri quattro atomi, non concorderesti mai con le teorie della VSEPR.
Un aiuto sarebbe la carica formale, una volta che hai capito la disposizione ma sei in alto mare con legami semplici, doppi o tripli.
Cita messaggio
(2018-11-04, 17:07)matteo_g Ha scritto: So che dobbiamo mettere come atomo centrale quello con affinità elettronica più bassa, ma guardando varia tabelle anche sul web, mi risulta che l'atomo con affinità elettronica più bassa sia Cl con -349.

La regola che hai citato è corretta, però bisogna aver chiaro il segno algebrico che precede il valore numerico dell'affinità elettronica.
L'affinità elettronica è l'energia che bisogna fornire ad un atomo neutro monoatomico in fase gassosa per l'assunzione di un elettrone.
Il segno negativo significa che si sviluppa energia durante il processo, in pratica che la reazione è esotermica, quindi l'acquisto dell'elettrone è altamente favorito.
Il valore dell'affinità elettronica per il carbonio è di -141 kJ/mol che, confrontato con -349 kJ/mol del cloro, significa che il carbonio sviluppa una quantità minore di energia, quindi ha meno affinità per l'elettrone.
Il valore per l'idrogeno è -73 kJ/mol, ma questo elemento in una molecola formata da tre elementi non può essere mai essere l'atomo centrale perché, come ha giustamente scritto Luigi, possiede un solo elettrone di valenza.
In definitiva nel CHCl3 l'atomo centrale è proprio il carbonio.
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
Luigi




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)