dubbi uso elementi per tintura
Ciao a tutti,
spero possiate aiutarmi a comprendere alcune perplessità di chimica in cui mi sono imbattuta.
Mi occupo di tintura su tessuti e sto utilizzando una tecnica di disegno sull'acqua (disegno che verrà poi impresso su tessuto) con colori ad olio o a base d'acqua.

Per il colori ad olio:
Mi è stato detto di preparare un bagno d'acqua a circa 15°C con metilcellulosa, e di utilizzare sul bagno i colori diluiti in essenza di trementina. Per sbaglio ho acquistato il carbossimetilcellulosa invece della metilcellulosa. Purtroppo non mi intendo di chimica e non so come potrebbe reagire questo elemento con gli altri che bisogna utilizzare nel processo di tintura: quindi oltre ai colori ad olio, anche essenza di trementina, mentre il tessuto è lavorato con un bagno di acqua diverso, composto con allume di rocca (in polvere) e soda (Solvay). Posso utilizzare il carbossimetilcellulosa senza problemi? Cosa cambierebbe rispetto ad un bagno con metilcellulosa?

Per il colori a base d'acqua (es. tempere liquide):
Il bagno d'acqua in questo caso è addensato con polvere di farina di guar. La ricetta del colore invece prevede di mescolarlo con acqua distillata ed un disperdente. Come disperdente avevo pensato di utilizzare il Coco Glucoside ma non so se combinato con gli altri elementi possa interagire bene: ad esempio con il tessuto che è stato bagnato con l'allume di rocca e soda (Solvay).

Forse sono questioni sciocche ma vi ringrazierei tantissimo se poteste aiutarmi a chiarire meglio questi dubbi,
buona giornata,
Ele
Cita messaggio
Presentarsi? Sarebbe cosa gradita.
Io mi occupo di Chimica Tessile per una multinazionale ma sinceramente non saprei che dirti su questo argomento.
Immagino le abbiano venduto il sale sodico della carbossimetilcellulosa. È solubile in acqua sia fredda che calda. È stabile in un intervallo di pH da 5 a 10 ed ha una buona compatibilità nei confronti dell'alcool. Ha proprietà stabilizzanti e di colloide protettore, ritarda la crescita di cristalli di zucchero ad una concentrazione d'uso dello 0,2-2%. È incompatibile con sali di- e trivalenti e tensioattivi cationici ed ha scarso potere sospendente. Non è ovviamente la stessa cosa della metilcellulosa *Si guarda intorno*
La metilcellulosa è solubile in acqua fredda, insolubile a caldo, ha un pH di massima stabilità compreso tra 3 e 11. Disponibile in tipi a differenti viscosità. Ha proprietà stabilizzanti e di colloide protettore e tensioattivante. Possibili incompatibilità per alte concentrazioni di elettroliti e tensioattivi. Scarso potere sospendente.
Dovrebbe provare a vedere cosa ne esce...
Nulla è sciocco ma forse questo non è il migliore posto per trovare risposta...
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
(2017-03-08, 20:02)quimico Ha scritto: Presentarsi? Sarebbe cosa gradita.
Io mi occupo di Chimica Tessile per una multinazionale ma sinceramente non saprei che dirti su questo argomento.
Immagino le abbiano venduto il sale sodico della carbossimetilcellulosa. È solubile in acqua sia fredda che calda. È stabile in un intervallo di pH da 5 a 10 ed ha una buona compatibilità nei confronti dell'alcool. Ha proprietà stabilizzanti e di colloide protettore, ritarda la crescita di cristalli di zucchero ad una concentrazione d'uso dello 0,2-2%. È incompatibile con sali di- e trivalenti e tensioattivi cationici ed ha scarso potere sospendente. Non è ovviamente la stessa cosa della metilcellulosa *Si guarda intorno*
La metilcellulosa è solubile in acqua fredda, insolubile a caldo, ha un pH di massima stabilità compreso tra 3 e 11. Disponibile in tipi a differenti viscosità. Ha proprietà stabilizzanti e di colloide protettore e tensioattivante. Possibili incompatibilità per alte concentrazioni di elettroliti e tensioattivi. Scarso potere sospendente.
Dovrebbe provare a vedere cosa ne esce...
Nulla è sciocco ma forse questo non è il migliore posto per trovare risposta...


Grazie per la risposta, seppur abbastanza dettagliata credo che nel mio caso, incompetente in materia e terminologia di Chimica Tessile, non abbia chiarito le mie domande semmai aumentate e confuso ancor di più 😁 ma per carità non mi permetto di chiedere altro se lei mi dice che questo non è il posto adatto... Sarebbe gentile se mi consigliasse quale potrebbe esserlo... 

Ele
Cita messaggio
Intendo che a parte un forum dedicato, se esiste, o direttamente un laboratorio di un'azienda o qualche persona del ramo, qui non troverà molto. Magari qualche risposta di qualche utente esperto, se ne troverà.
La Chimica è questa e non ci piove. Non pretendo tutti siano chimici ma serve capire per poter fare. Sperimenti con quello che ha e da lì tragga le conclusioni :-D
Cordialmente
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)