elettrochimica
Buongiorno, avrei bisogno di aiuto per questo esercizio: Determinare la forza elettromotrice di una cella galvanica formata da un elettrodo di argento immerso in una soluzione di AgNO3 0.00001 M. (potenziale di riduzione standard = 0.80 V) ed un elettrodo inerte di platino immerso in una soluzione di CrCl3 0.5 M, K2Cr2O7 0.00001 M, HCl 1 M (potenziale di riduzione standard = 1.23 V). 

Risoluzione: 
1) E = 0.80 + 0.059/1 * log (0.00001)
2) E = 1.23 * 0.059/ * log

io ho difficoltà a capire come impostare la risoluzione del secondo elettrodo ovvero come scegliere gli elettroni scambiati e come sapere ciò che va inserito nel logaritmo.
Cita messaggio
I due atomi di cromo presenti nello ione Cr2O7(2-) si riducono a 2 ioni Cr3+ in ambiente acido.
La semireazione di riduzione è:

Cr2O7(2-) + 14 H+ + 6 e- --> 2 Cr3+ + 7 H2O..............E° = 1,33 V (non 1,23 V come hai scritto tu)

E(+) = E° + 0,05916/ne- log [ox]/[red]
E(+) = 1,33 + 0,05916/6 log [Cr2O7(2-][H+]^14/[Cr3+]^2
E(+) = 1,33 +0,05916/6 log (10^-5 · 1^14 / 0,5^2) = 1,287 V
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
elisamansutti
1.23 V è nel testo dell'esercizio quindi probabilmente c'è stato un errore di scrittura. Non mi è molto chiaro come mai considero solo la reazione in cui c'è K2Cr2O7 e non gli altri due composti. Intanto la ringrazio
Cita messaggio
Cosa intendi con "non ho considerato gli altri due composti"???
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
(2017-08-29, 14:05)elisamansutti Ha scritto: 1.23 V è nel testo dell'esercizio quindi probabilmente c'è stato un errore di scrittura. Non mi è molto chiaro come mai considero solo la reazione in cui c'è K2Cr2O7 e non gli altri due composti. Intanto la ringrazio

Ciao,
Il secondo elettrodo è costituito da una soluzione acquosa dei tre composti, i due sali di cromo e l'acido cloridrico. Se noti nel post di Luisa, compaiono nella Nernst come argomento del logaritmo.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Ale985 per questo post:
elisamansutti
Intendevo come mai non venivano utilizzati HCl e CrCl3 ma ora ho capito che sono compresi nella reazione.
Vi ringrazio
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)