elettrodo di idrogeno
Buonasera ho svolto questo problema e volevo sapere se era corretto il procedimento. Grazie tante

Calcolare il potenziale di un elettrodo ad idrogeno in una soluzione 0,100 M di acido solforoso. La temperatura è 25°C, la pressione dell'idrogeno è 0,8 Atm.

Il problema l'ho allegato 
Cita messaggio
Hai creduto di allegarlo, non si vede nulla. :-(
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
Non riesco ad allegare   azz! .....ve lo mando scritto :-D fatemi sapere se è corretto grazie.

SVOLGIMENTO:

la reazione della semicella è 2H(+) + 2e(-)  --> H2(g)       E°= 0,00

Applico la formula di Nerst

E=E°-0,0591/n x log ([RED]^a/[OX]^b)= 0,00 - 0,0591/2 x log (0,8 Atm/(0,100mol/l)^2)= 0,056V
Cita messaggio
È sbagliato. :-(
Hai commesso lo stesso errore dell'altro esercizio di due giorni fa di un elettrodo a idrogeno immerso in acido fosforico.
Anche l'acido solforoso è un acido debole, H2SO3, perciò anche in questo caso la [H+] non è uguale a 0,100 M, ma minore.
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
quindi vediamo se ho capito   no no

la formula di Nerst è così

E=E° - 0,0591/n x log ([RED]^a/[OX]^b)

ora trovandoci in presenza di un acido debole devo considerare la prima dissociazione e quindi al posto di [OX]^b dovrei mettere [H+] = [H+] = (Ka1 · Ca)^1/2quindi la formula di Nerst verrebbe:

E= E° - 0,0591/n X log ([RED]^a/(Ka1 · Ca)^1/2) = 0,00 - 0,0591/2 x log (0,8Atm/(0,013x0,100M)^1/2)

è corretto? scusa se ti stresso, abbi pazienza *Hail*
Cita messaggio
La matematica, questa sconosciuta!!!
Se
[H+] = (Ka1 * Ca)^1/2
nell'equazione di Nernst è:
[H+]^2 = Ka1 * Ca
O no?!?!?
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
danclem98
Ah giusto, grazie tante gentilissima come sempre XD
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)