esercizio pila
Buonasera sto svolgendo l'esercizio dell'allegato ma non riesco a risolvere il primo passaggio che ho sottolineato in blu

Questo èil testo

Questo èil mio tentativo


AllegatiAnteprime
      
Cita messaggio
L'equazione che hai scritto è sbagliata :-(

Si tratta di una pila a concentrazione nella quale il semielemento con concentrazione di H+ maggiore si comporta da catodo (soluzione dell'acido forte HI 7,35·10^-2 M) e il semielemento con concentrazione di H+ minore si comporta da anodo (soluzione dell'acido debole HF 4,02·10^-2 M).
Devi applicare l'equazione di Nernst per calcolare il potenziale del catodo (polo +) di cui conosci tutti i valori numerici.
In seguito, sapendo che:
Fem pila = E(catodo) - E(anodo)
puoi calcolare il potenziale dell'anodo (polo -) e, da qui, calcolare la concentrazione degli ioni H+ forniti dall'acido debole HF.
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
Rosa
ma perché quella che ho scritto non è l'equazione di Nerst? Grazie
Cita messaggio
Si legge malissimo... forse ora ho capito quello che c'è scritto:
fem = 0,059 log [H+]+/[H+]-

Se è così va bene, scusa.
Per calcolare [H+]- devi applicare la proprietà dei logaritmi:
0,06962 = 0,059 ( log 0,0735 - log x)
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
Rosa
Scusi ma la mia app ha ridotto male le dimensioni...applicando le proprietà dei logaritmi x sarebbe la base coniugata? Ma poi per risolvere l'equazione devo applicare l'esponenziale?
Cita messaggio
x è la concentrazione degli ioni H+ all'anodo che è uguale alla concentrazione della base coniugata F-.

Ovvio che devi usare l'esponenziale:
log x = a
x = 10^a
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
Rosa
Scusi ho provato a rispolverare questo vecchio esercizio, riallego il testo affinché si veda meglio. Può dirmi se va bene rispondere così al primo quesito? Ho posto n elettroni scambiati uguali a 1 senza capire il motivo ma semplicemente per abitudine. Dopo che fatto la riduzione gli elettroni scmbiati mi vengono 2. Non devo porre n:2?
Grazie


AllegatiAnteprime
      
Cita messaggio
Si tratta di una pila a concentrazione in H+, nella quale l'equilibrio di ossido-riduzione da considerare è:
2 H+ + 2 e- <==> H2(g)

Questo significa che gli elettroni scambiati sono 2.
L'equazione di Nernst di ciascun elettrodo è:
E = E° + (0,0591/ne-) · log [ox]^n/[red]^n
E = 0,00 + (0,0591/2) · log [H+]^2/ 1
E = (0,0591/2) · log [H+]^2
E = 0,0591 · log [H+]
E = -0.0591 · pH

La tua risoluzione del punto 1) è sbagliata.
Non hai applicato in modo corretto l'equazione
fem pila = E(catodo) - E(anodo)
Devi avere la pazienza di fare tutti i passaggi algebrici per ricavare l'incognita che cerchi.

       
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
Rosa
Ma perché il 2 si semplifica con la potenza? Ha cancellato la potenza e il denominatore perché applica la proprietà dei logartmi che il 2 si mette come coefficiente? Scusi se chiedo domande banali ma sono insicura
Cita messaggio
Devi riguardarti le proprietà dei logaritmi!!!
Nell'equazione di Nernst le concentrazioni delle specie chimiche devono essere elevate ciascuna al proprio coefficiente stechiometrico.
2 mol di H+ scambiano 2 e-, perciò 1 mol di H+ scambia 1 e-.
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
Rosa




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)