frazione molare in soluzione con ortofosfato di potassio e saccarosio (C12H22O11)
buonasera, sto cercando di svolgere questo esercizio e credo di aver sbagliato strada:

"Alla temperatura di 27°C, a 34.0 kg di acqua vengono aggiunti 100 g di una miscela solida contenente ortofosfato di potassio e saccarosio (C12H22O11). La soluzione risultante ha una densità d=1.13 g/cm3 ed una pressione osmotica pari a 7.15 atm. Calcolare la frazione molare del fosfato di potassio e del saccarosio nella soluzione cosi ottenuta."

comincio con lo scrivere la formula bruta del fosfato di potassio -> K3PO4 , succesivamente considero la dissociazione in ioni:

 
K3PO4 --> (3K+) + (PO4-)   quattro ioni, V=4, quindi ottengo dal binomio di Van-hoff i=4

 considero la pressione osmotica e scrivo:

pi=M*R*T

pi=M(tot)*R*T

pi=[ n mol(tot) /V(tot)]*R*T

dove Vtot, n mol(tot), R e T valgono

Vtot= massa tot/ densità  

Vtot= 34100/1.13 =30177 cm3 -> 30.177 L

n mol(tot)=n mol(K3PO4) + n mol(C12H22O11)]

n mol(tot) = pongo incognita x

R=0.082 [L*atm*K^-1*mol^-1]

T=300 K

quindi ottengo

7.15=(x/ 30.177)*0.082*300

x=8.770 mol

ora ho pensato di impostare il seguente sistema

  • n mol(K3PO4) + n mol(saccarosio) = 8,770
  • g(K3PO4) + g(saccarosio) =100                
    ma durante la risoluzione non ottengo valori "cristiani"... tramite questo sistema volevo trovare i grammi delle due quantità per poi trovare il n di moli per le frazioni molari. Dove sbaglio? grazie in anticipo
Cita messaggio
no one?
Cita messaggio
Ci ho provato, ma la soluzione non mi convince. Hai per caso i risultati?
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
Salve luisa, purtroppo no. Ma anche per capire il procedimento, secondo te è errato?
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)