grado dissociazione elettrolita
Una soluzione acquosa (kcr = 1,86 °C kg mol–1) contenente 0,110 mol di un elettrolita debole binario in 442 mL di acqua presenta un abbassamento crioscopico di 0,765 °C. Calcolare il grado di dissociazione dell'elettrolita.

La formula che devo usare è la seguente:
i= 1+a(v-1).

i corrisponde alla Molarità: moli/volume soluzione= 0.110 mol/0.442 L= 0.249 mol/L.
0.249=1+x(1)
x=0.75


Dovrebbe venire 0.65, cosa sbaglio?
Grazie
Cita messaggio
Sbagli tutto. :-(

i non è la molarità, ma il coefficiente di Van't Hoff, ovvero il fattore di correzione che tiene conto del numero effettivo di particelle di soluto contenute nella soluzione dell'elettrolita.
Visto che il testo dice di calcolare il grado di dissociazione, è ovvio che l'elettrolita binario è debole e possiede un grado di dissociazione minore di 1, quindi il coefficiente di Van't Hoff sarà minore di 2.

Calcoliamo la molalità della soluzione:
m = n soluto / kg solvente = 0,110 mol / 0,442 kg = 0,249 mol/kg

Calcoliamo il ΔTcr teorico:
(ΔTcr)teorico = Kcr · m = 1,86 °C kg mol–1 · 0,249 mol kg-1 = 0,463 °C

Calcoliamo il coefficiente di Van't Hoff:
i = (ΔTcr)sperimentale / (ΔTcr)teorico = 0,765°C / 0,463 °C = 1,65

Calcoliamo il grado di dissociazione:
i = [1 + α(ν - 1)]
i = [1 + α (2 - 1)]
α = i - 1 = 1,65 - 1 = 0,65
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
la molalità la posso anche calcolare facendo così o è sbagliato in questo caso?
Nel suo esempio, i L corrispondono a kg giusto?
0.765°=1.86*2(x)
m= 0.206 mol/Kg.
Poi ho notato una cosa, nel calcolo del deltaTcr(teorico) non si è tenuto conto che si tratta di un elettrolita debole binario, manca il 2, come mai? Scusate delle tante domande, ma lei è sempre molto chiara a risolvere i miei dubbi
Cita messaggio
No, è sbagliato.
Calcolando la molalità in quel modo dai per scontato che il coefficiente di Van't Hoff sia uguale a 2, cosa che vale per un elettrolita binario forte e non debole come in questo caso.
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
ah ok, quindi vale così e richiede il calcolo dei coefficiente di van't hoff perchè si tratta di un elettrolita debole, giusto? Se fosse un elettrolita forte, potrei impostarlo come ho detto?
Cita messaggio
ah ok, quindi vale così e richiede il calcolo dei coefficiente di van't hoff perchè si tratta di un elettrolita debole, giusto?
Richiede il grado di dissociazione, quindi si tratta di un elettrolita debole; per calcolare il grado di dissociazione è necessario calcolare il coefficiente di Van't Hoff.

Se fosse un elettrolita forte, potrei impostarlo come ho detto?
Sì.
grado di dissociazione = 1
coefficiente di Van't Hoff = 2
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
claudia
grazie
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)