grafico IR immina
   

Mi potreste aiutare a determinare i vari picchi del mio grafico?

io so che ci dovrebbe essere un picco intorno ai 1690-1640...però evidentemente è stato sintetizzato male in quanto i picchi ci sono ma sono bassi.

gli altri picchi invece che rappresentano?
Cita messaggio
nessuno mi può dare un aiuto?
Cita messaggio
se non dici quale immina dovrebbe essere mi pare diffcile darti una mano
" Trasformare rifiuti in risorse "
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano zodd01 per questo post:
lepre56
4-nitrofenil-4'.nitrofenilimmina

ottenuta facendo reagire 4-nitrobenzaldeide con la 4-nitroanilia
Cita messaggio
ancora nessuno?
Cita messaggio
per favore...
Cita messaggio
E' un IR fatto con olio su pastiglia? Sei sicura che quei tre segnali non corrispondano a residui di solvente e che tutti gli altri segnali piccoli non siano prodotto (o sottoprodotti, o reagenti) troppo poco concentrati? Ti conviene andare su siti di database tipo l'AIST e controllare gli spettri IR dei solventi che hai impiegato. Rimosse le bande del solvente, confronta ciò che resta con tabelle di riferimento come questa:

   

Per poter interpretare meglio lo spettro è utile affidarsi a libri come il Silverstein (lo trovi online in PDF) che trattano nel dettaglio le proprietà della spettroscopia IR. Libri ancora più specifici sono il Colthup e il Nakamoto. Ricorda coumunque che un IR è utile solamente a identificare qualche gruppo funzionale, e non permette di ricavare la struttura di un composto o la sua configurazione. Nel tuo spettro probabilmente puoi limitarti a identificare 4-5 segnali, non di più.


Allegati
.pdf  Beauchamp - Spectroscopy Tables.pdf (Dimensione: 180.75 KB / Download: 11)
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano valeg96 per questo post:
lepre56
Per prima cosa occorre essere ragionevolmente sicuri di avere isolato un prodotto di reazione.
Hai forse cercato di cristallizzare il prodotto?
Hai fatto una TLC almeno x cercare di stimare la purezza?
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano giroldini per questo post:
Mr.Hyde, lepre56
rispondo sia @giroldini e @valeg96

Non sono un chimico, ne un perito chimico ma questo grafico deriva da una sintesi effettuata in un corso di chimica II per ingegneria.

il prof. ha già accennato al fatto che questo grafico testimonia il fatto che la sintesi non sia avvenuta correttamente dato che c'è la mancanza del picco intorno al 1600 del C=N.

Nonostante ciò nella relazione da consegnare pretende una stima dei vari picchi del grafico.

Non essendo pratico e analizzando questi grafici per la prima volta ho chiesto aiuto su questo forum che mi è sembrato al primo impatto molto attivo...

P.s il prof non ha accennato alla minima significato dei picchi ma si è limitato a descrivere a cosa servisse l'IR.

(2019-01-13, 12:33)valeg96 Ha scritto: E' un IR fatto con olio su pastiglia? Sei sicura che quei tre segnali non corrispondano a residui di solvente e che tutti gli altri segnali piccoli non siano prodotto (o sottoprodotti, o reagenti) troppo poco concentrati? Ti conviene andare su siti di database tipo l'AIST e controllare gli spettri IR dei solventi che hai impiegato. Rimosse le bande del solvente, confronta ciò che resta con tabelle di riferimento come questa:



Per poter interpretare meglio lo spettro è utile affidarsi a libri come il Silverstein (lo trovi online in PDF) che trattano nel dettaglio le proprietà della spettroscopia IR. Libri ancora più specifici sono il Colthup e il Nakamoto. Ricorda coumunque che un IR è utile solamente a identificare qualche gruppo funzionale, e non permette di ricavare la struttura di un composto o la sua configurazione. Nel tuo spettro probabilmente puoi limitarti a identificare 4-5 segnali, non di più.



Ma quella foto che hai postato si riferisce al mio grafico oppure ad uno schema generale?
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)