idrossido di stronzio
Ho deciso di sintetizzare pian piano qualche composto dello stronzio e oggi ho cominciato dall'idrossido Sr(OH)2. Si tratta di una base forte :corrosivo: poco solubile in acqua, che è possibile ottenere con una reazione di precipitazione.

MATERIALE
Cloruro di stronzio SrCl2.6H2O :irritante:
Idrossido di sodio NaOH (io ho usato quello commerciale) :corrosivo:
2 becher

   

PROCEDURA
Sciogliamo 3 g di NaOH in 30 ml d'acqua e, nell'altro becher, 10 g di SrCl2 in 25 ml. Meno acqua si utilizza minore sarà il prodotto finale perso, visto che è comunque leggermente solubile. Per questo aiutano le solubilità molto elevate dei reagenti di partenza.
Versando una soluzione nell'altra si assiste alla precipitazione immediata di Sr(OH)2. Il pH del contenuto del becher è ora prossimo a 14.
Filtriamo il più rapidamente possibile per eliminare la poca acqua presente e attendiamo che il prodotto si asciughi. Dovrebbe essere ottaidrato. Non è stato lavato per paura di perderne troppo...
La resa è stata dell'88%, che mi sembra abbastanza accettabile.
L'ho conservato in un barattolo in vetro, speriamo che Sr(OH)2 non ne attacchi le pareti... azz!

   

P.S. Buone feste a tutti! :-D
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano ohilà per questo post:
Mario
NO, non l'idrossido di stronzio, ma quello di sodio si!
Il prodotto va assolutamente lavato per allontanare il sodio idrossido e il sodio cloruro.
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
La ringrazio per il consiglio. Provvederò a lavarlo con meno acqua possibile per non perderne troppo.
Cita messaggio
interessato a cercare una soluzione per evitare di perdere meno prodotto possibile ho ricercato la solubilità dei vari sali di stronzio. Premetto che li ho cercati su wiki, quindi fonte poco affidabile, e se qualcuno potesse verificarli sarebbe di grandissimo aiuto.
ho trovato che il carbonato di stronzio ha una solubilità di 0.0011 g/100 mL (18 ºC), mentre l'idrossido ha una solubilità di 0.41 g/100 mL (0 °C). quindi passando per il carbonato si ha una perdita minore e si può lavare con un po' più di tranquillità. ci sono 2 ordini di grandezza di differenza...
io ho avuto questa idea, se poi magari è una stupidaggine avvertitemi
fonti wiki per chi volesse controllare :
http://en.wikipedia.org/wiki/Strontium_hydroxide
http://en.wikipedia.org/wiki/Strontium_carbonate
Cita messaggio
(2012-12-23, 20:24)ohilà Ha scritto: La ringrazio per il consiglio. Provvederò a lavarlo con meno acqua possibile per non perderne troppo.

Suggerisco di lavare con acqua molto fredda.
Alla temperatura del ghiaccio fondente la solubilità dell'idrossido è circa 4 volte inferiore di quella a 20°C.
Per la filtrazione molto meglio usare un Buchner per la rapidità di esecuzione.


saluti
Mario
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Mario per questo post:
ohilà
Visor, ha perfettamente ragione. L'idrossido così prodotto lo terrò così, per fare gli altri sali passerò dal carbonato o, se sono insolubili (vedi il solfato), li precipiterò nuovamente dal cloruro.

Mario farò come suggerisce lei per il lavaggio, meno male che ancora non avevo cominciato a farlo azz!
Purtroppo non possiedo un buchner...
Cita messaggio
Quello recuperato NON è idrossido...oltre a NaOH e NaCl buona parte dell'idrossido umido ha assorbito CO2 dall'aria formando SrCO3. Se la soluzione satura di Sr(OH)2 viene lasciata all'aria entro qualche ora si nota la formazione di cristalli tabulari bianchi di SrCO3, molto meno solubile dell'idrossido. Quindi Visor non hai detto cazzate. Per molti utilizzi va molto meglio prepararsi il carbonato che è stabile...
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza." Divina Commedia, canto XXVI Inf.
Cita messaggio
(2012-12-23, 20:53)marco the chemistry Ha scritto: Quello recuperato NON è idrossido...oltre a NaOH e NaCl buona parte dell'idrossido umido ha assorbito CO2 dall'aria formando SrCO3.

Conscio di questo rischio ho cercato di eseguire la procedura nel minor tempo possibile. Dopo una decina di minuti la gran parte dell'acqua è stata filtrata, il prodotto si è asciugato completamente in un'ora circa ed è stato subito imbottigliato. Poi ho anche provato a farlo reagire con qualche goccia di HCl e non mi sembra ci sia stato un sensibile sviluppo di CO2.
Può essersi comunque deteriorato in modo tanto notevole?
Cita messaggio
(2012-12-23, 21:03)ohilà Ha scritto: Può essersi comunque deteriorato in modo tanto notevole?

No, non è così avido di CO2. E comunque sempre meno della soluzione di sodio idrossido che hai impiegato per precipitarlo.
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Dott.MorenoZolghetti per questo post:
ohilà, NaClO3




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)