legame idrogeno
Salve, ho un dubbio riguardo al legame idrogeno. 
Esso è un legame debole che si genera tra un atomo di idrogeno legato ad un atomo elettronegativo (N,O,F) ed un atomo elettronegativo (N,O,F) di un'altra molecola.
In pratica, ho capito che la scissione di esso non richiede l'idrolisi; ciò è dovuto dal fatto che è un legame debole e  non covalente? Grazie
Cita messaggio
Il legame ad idrogeno è un legame chimico secondario o intermolecolare, ovvero si crea fra molecole già formate aventi un atomo di idrogeno legato ad un atomo più elettronegativo (F, O, N).
È circa cinque volte più forte delle forze di attrazione dipolo-dipolo ed è indicato con una linea tratteggiata: X-H---X, in cui X può essere F, O o N. L'atomo di idrogeno fa da "ponte" tra l'atomo X molto elettronegativo della sua molecola e un atomo x altrettanto elettronegativo di un'altra molecola. Il floruro di idrogeno liquido, ad esempio, è formato da lunghe catenedi molecole H-F legate con legami a idrogeno.
Il legame ad idrogeno è il più forte tra i legami intermolecolari, tanto che si fa sentire anche fra le molecole in fase gassosa.
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
claudia
quindi per romperlo non ci vuole l'idrolisi, giusto?
Cita messaggio
No, sono legami intermolecolari, legami che con la distanza si affievoliscono sempre di più. Sono interazioni di tipo dipolo permanente-dipolo permanente. Per quanto riguarda la sua rottura, ci sono diversi studi in merito in cui tramite tecniche spettroscopiche che lavorano su scale di femtosecondi - picosecondi si è analizzata la rottura dei legami a idrogeno nell'acqua. Un legame a idrogeno nell'acqua si rompe in 800 fs. È abbastanza complesso come argomento. Hanno fatto anche studi di scambio isotopico H/D in grosse molecole come le proteine per capire come si rompono e si riformano i legami a idrogeno.
E studi effettuati sulla più piccola goccia di acqua realizzabile (costituita da solo 6 molecole di acqua) hanno dimostrato che le molecole di acqua possono riarrangiarsi non solo una alla volta, ma in set di due. Due molecole possono simultaneamente rompere i loro legami a idrogeno con altre vicine e ruotare l'una sull'altra come ingranaggi. La riconfigurazione avviene attraverso un effetto chiamato tunneling quantistico, in cui la goccia di acqua non ha abbastanza energia per interconvertire da una configurazione ad un altra, ma semplicemente salta da una all'altra come se scavasse attraverso una barriera di energia.

Luzar, A., Chandler, D. Hydrogen-bond kinetics in liquid water. Nature 379, 55–57 (1996). https://doi.org/10.1038/379055a0
Hydrogen bonds in liquid water are broken only fleetingly https://www.pnas.org/content/pnas/102/37/13019.full.pdf
A Molecular Jump Mechanism of Water Reorientation, Damien Laage, James T. Hynes, Science, Vol. 311, Issue 5762, pp. 832-835
DOI: 10.1126/science.1122154 https://science.sciencemag.org/content/311/5762/832
La chimica è una cosa che serve a tutto. Serve a coltivarsi, serve a crescere, serve a inserirsi in qualche modo nelle cose concrete.
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)