perché pH 8 basico all'estere
Buongiorno
Sto studiando il saggio di Angeli e Rimini per riconoscere un alcol. 
Si prende l'alcol si aggiunge cloruro di acetile in presenza di dimetil anilina la quale serve a bloccare HCl che si sviluppa nella reazione. L'alcol reagisce con il cloruro acilico formando l'estere. Fin qui tutto ok.
Poi però all'estere si aggiunge idrossilamina , pH8 per ottenere l'acido idrossamico. (qua non capisco perché pH8. A cosa mi serve questo ambiente basico?È un ambiente acquoso giusto?)
Infine si ottiene l'acido idrossamico che in presenza di cloruro ferrico e HCl diventa idrossamato ferrico rosso. Qui penso si acidifichi per evitare la formazione dell'idrossido ferrico a pH basico.
Grazie
Cita messaggio
Per quanto ne so io, una volta formato l'estere non si addiziona direttamente idrossilammina perché si decompone molto facilmente, ma il suo sale, il cloridrato di idrossilammina; si addiziona quindi la base forte NaOH fino a pH maggiore di 8 per spostare la base debole idrossilammina dal suo sale direttamente nell'ambiente di reazione. In questo modo l'estere in eccesso reagisce completamente con l'idrossilammina che man mano si forma senza che quest'ultima abbia il tempo di decomporsi in altri prodotti e formare così l'acido idrossamico.
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
Rosa
Perché l'idrossilamina decompone facilmente?
Comunque ho letto nella slide che accanto alla idrossilamina c'è un HCl.
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)