pin e cavetti USB
Salve, ho una domanda che per qualcuno potrà essere sciocca ma non ho trovato nessuna documentazione in merito: devo alimentare un circuito con la usb del computer quindi ho preso un cavetto e separato i fili, ho escluso il bianco e il verde che sono per i dati (che non mi servono) e mi sono rimasti il rosso (+5V) il nero (massa) e un altro cavetto su cui non trovo niente che con il tester è risultato essere connesso all'involucro retancolare della "spina usb" penso sia un ulteriore massa però volevo sapere per certo se lo devo collegare con il cavo nero per maggiore sicurezza/stabilità o che altro o se va ignorato e isolato perchè farei un corto circuto.

Grazie mille :-)[/align]
Per ottenere qualcosa è necessario dare in cambio qualcos'altro che abbia il medesimo valore. In alchimia è chiamato il principio dello scambio equivalente.
Alphonse Elric
sito web; canale YT
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano theiden per questo post:
Celio988
Ciao, dovrebbe essere un ulteriore GND, puoi tranquillamente ignorarlo in quanto la corrente massima assorbibile dalla singola porta è sempre la stessa anche collegandoli in parallelo, circa 500 mA (da NON raggiungere preferibilmente). Se hai bisogno di piu' corrente collega in parallelo piu' porte USB.
Cosa devi alimentare?

Ciao :-)
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Rusty per questo post:
theiden
Questo:
http://myttex.net/forum/Thread-Rivelator...ionizzanti
le correnti dovrebbero essere bassissime.
Grazie per la risposta chiara, io pensavo semplicemente che tipo il cavetto nero fosse il +0 e l'armatura la vera e propria terra e non sapevo quindi se era meglio collegarla o meno, ho fatto delle prove senza considerarla e il circuito va, però mi era venuto in mente che forse avrei migliorato il segnale o qualcos'altro collegando appunto l'armatura della usb (che è il cavetto scoperto, collegato inoltre con il foglio schermante all'interno del cavo) con il pin 4 che è appunto il cavetto nero.
Ho provato con il tester e la tensione tra il rosso e uno qualsiasi dei due è 5,14V.
Per ottenere qualcosa è necessario dare in cambio qualcos'altro che abbia il medesimo valore. In alchimia è chiamato il principio dello scambio equivalente.
Alphonse Elric
sito web; canale YT
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)