pulizia vetreria .
Cari ragazzi
da qualche mese ho acquistato una decina di provette tarate , però non ho avuto ancora il tempo di utilizzarle . Ora vorrei utilizzarle per pipettare dell'acido solforico (per la sintesi di alcuni solfati) , il mio dilemma è :

come faccio poi a pulirle data la loro piccolezza ?

avevo pensato al pipettare dell'acqua piu volte , ma non so se cosi riesco a pulire del tutto la pipetta da ogni agente . Voi come lavate la vetreria in genere?
Nessuno scienziato potrà mai capire fino in fondo il Grande Disegno.

Una grande persona - ANTONIO ZICHICHI-
Cita messaggio
Io di solito metto dell'acido cloridrico diluito all'interno della vetreria per eliminare i residui e poi la lavo con un pò di tensioattivo e poi lo elimino con molta acqua... Poi ultimo lavaggio con poca acqua distillata e lascio asciugare all'aria oppure se ho tempo l'asciugo con la carta assorbente :-)
Cita messaggio
oltre che lavare con acido cloridrico va quasi sempre bene, lo compri al supermercato al 10-15% ed è apposto, puoi anche comprarti la spatola a forma di spugnetta che serve proprio per le provette, costa poco ed è utile se la vuoi ben pulita, ovviamente ci vuole sempre l'acido, o per le cose normali l'acqua e sapone asd
"La Chimica è un mondo da scoprire, credi di sapere tutto e non sai niente, apri un libro ne apri un altro ne apri 1000 e ancora non basta, la Chimica è la Vita!"
[radioattivo]
Cita messaggio
In realtà, in laboratorio, per pulire i matracci in modo ottimale usavamo il Clorex, un prodotto in polvere in latta che si disperde in acqua a formare un'emulsione dalle spiccatissime proprietà detergenti e sanitizzanti.
Dovrebbe essere famoso qua, qualcuno aveva addirittura cercato di estrarci l'introvabile Ca(ClO)2 nonostante non ne contenga una virgola(se non erro, costui, è bannato ora!).
Comununqe per sostanze perfettamente idrosolubili utilizza acqua, magari calda, se vuoi anche del sapone(da saponetta, ma non quello idratante).
Se no va perfettamente bene l'alcole rosa e puzzolente e risciaquato con acqua.
O se vuoi fare il figo utilizza la solfocromica!

In pratica mi riferivo a questo, solo un po' più recente:
http://www.youtube.com/watch?v=QJCJtTJKS24
Cita messaggio
Il prodotto che indica Clor dovrebbe essere il Vim Polvere!
Cita messaggio
La solfocromica lasciatela dove sta. Non è roba con cui giocare. Già a volte è esagerato che alcuni per togliere residui usino l'acqua regia. Magari senza aver idea di cosa c'è in un pallone o beaker o imbuto. Se ci sono residui metallici, prima si usa acqua e olio di gomito, poi si usa HCl diluito, poi quello concentrato. Se non viene via con questi metodi lasciare una notte a bagno in HCl conc. sotto cappa. Se anche questo non basta usare poca acqua regia, sempre sotto cappa.
Non usare acidi minerali se ci sono residui organici, specie il nitrico o il solforico.
Se un residuo organico non viene via con olio di gomito e acqua/sapone, pensare ad un solvente che lo tolga. Tipicamente acetone. Ovviamente se il residuo non è solubile in acqua o acetone trovare altri solventi.
La miscela solfocromica e altre miscele pericolose meglio lasciarle da parte.
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
spero che nessuno ti venga a chiedere dove si compra l'olio di gomito,come raccontasti tu tempo fa...asd
Cita messaggio
Ci ho pensato anche io mentre scrivevo ahah. Davvero, spero non mi capiti più gente così.
C'è da piangere più che ridere *Si guarda intorno* *Tsk, tsk*
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
Grazie per i consigli , non mi resta che provare asd
Nessuno scienziato potrà mai capire fino in fondo il Grande Disegno.

Una grande persona - ANTONIO ZICHICHI-
Cita messaggio
Anche io stavo pensando la medesima cosa sull'olio di gomito, olio → residui organici; magari sono solubili nell'olio di gomito!!

Chiaramente il riferimento alla solfocromica era ironico!!!
Usata solo 2 volte in 5 anni, enormi problemi di smaltimento, dicono!
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)