se la massa subisce una variazione la mole resta costante
Il mio dubbio nasce da un problema sulle leggi dei Gas. Ho una massa di CO2 contenuta in un recipiente di 5,0 L alla pressione di 5,0 bar e alla temperatura di 297 K. Tale massa viene fatta ESPANDERE in un altro recipiente di 7 dm3. La Temperatura finale arriva a 222 K. Devo calcolare la pressione di CO2.

Non voglio tutto il procedimento voglio solo capire se il mio ragionamento è giusto. La massa subisce una variazione infatti messa nell'altro recipiente si espande, nonostante questa variazione il numero di moli (n) resterà sempre costante sia all'inizio che alla fine?

Perchè se così fosse potrei applicare la legge generale dei gas e applicare la formula (Pi Vi)/(ni Ti) = (Pf Vf)/(nf Tf) e andrei a eliminare ni e nf ,poichè restano costanti, avendo come unica incognita Pf

Grazie a tutti quelli che risponderanno
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)