Determinazione potassio clorato
Ciao! Ho un dubbio su quest'esercizio:

Due campioni A e B di g 0.3000 di potassio clorato, esattamente pesato in bilancia analitica, si solubilizzano in due adatti recipienti con 25.0 ml di acqua distillata e si sottopongono all’analisi come previsto dalla F.U. XII, impiegando sodio nitrito, acido nitrico, potassio permanganato, solfato ferroso e urea per le dovute reazioni chimiche. Supponendo di aver consumato nella retrotitolazione dell’argento nitrato (50.0 ml 0.1000 N misurati con buretta), per il campione A 30.0 ml di ammonio tiocianato 0.1000 N , e per il campione B 25.7 ml di ammonio tiocianato 0.1000 N, calcolare la percentuale di potassio clorato nei due campioni.

E'abbastanza semplice nella risoluzione, l'unico dubbio è sul PE di KClO3, in questo caso il PE = PM o 1/5 del PE? 

Grazie a tutti, come sempre.
Cita messaggio
No Mariù ;-)

Per stabilire il PE di una specie chimica devi sapere il numero di ossidazione di partenza e il numero di ossidazione di arrivo.
Partendo dallo ione ClO3(-) in cui il cloro ha numero di ossidazione +5 per titolare secondo il metodo argentometrico di Volhard si deve essere formato lo ione Cl-, in cui il cloro ha numero di ossidazione -1.
Di conseguenza il numero di elettroni scambiati è 6:
PE KClO3 = 1/6 PM
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
Mariù
Si hai ragione, è una titolazione redox.
Ho considerato una reazione stupida, tra clorato e Ag(+), che non c'entra nulla.

Grazie!
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)