E' possibile idrolizzare un legame amidico?
La risposta non è così scontata, o almeno, per me.
Meditavo, per esercizio, di far avvenire questa reazione: l'idrolisi del legame amidico della capsaicina. Per semplificare la struttura, consideriamola come amide N-sostituita dell'acido acetico, ok? La struttura è insolubile in acqua.

Idea: uso un comodo acido cloridrico acquoso che mi idrolizza il legame, e protonando l'ammide la solubilizza, spostando l'equilibrio verso i prodotti e fornendo un marker comodo per vedere come procede la reazione (l'acido acetico protonato tanto è solubile).
Problema: usare acido cloridrico a caldo ed a riflusso fa saltare l'etere arilico molto reattivo in queste condizioni. Soluzioni: si usa un acido con anione non nucleofilo o una catalisi basica. Opto per la seconda ipotesi, vista l'apparente semplicità, ma: una base forte (NaOH) è solubile in acqua, la capsaicina no, così come anche il prodotto di idrolisi=> reazione bloccata.

Vostre soluzioni? Requisiti: reagenti e procedure semplici, accessibili ed economiche.
Avevo pensato ad una catalisi per trasferimento di fase, ma, oltre a tutta una serie di cose che non mi convincono, non saprei dove trovare il catalizzatore (anche se in teoria potrebbe funzionare un qualsiasi ammonico quaternario, ad esempio. Quindi un comodo disinfettante...)
Altra idea: faccio avvenire la reazione all'interfaccia di due solventi, e tra qualche anno magari termina...
Altra idea: acido forte con anione non nucleofilo, ma quale? Acidi organici facilmente reperibili come il formico non credo funzionino, il solforico ricordo di aver letto che scinde l'etere, così come il nitrico...
Cita messaggio
pensavo anche io ad idrolisi acida con HCl diluito ma... appunto così si scassa l'etere arilico... e ciao peppa!
usare una base tipo NaOH... problema di solubilità del reagente e dei prodotti... quindi nada...
catalisi a trasferimento di fase? buona idea però ignoro come fare sperimentalmente
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
NaOH in etanolo?
Cita messaggio
(2010-06-05, 16:12)quimico Ha scritto: pensavo anche io ad idrolisi acida con HCl diluito ma... appunto così si scassa l'etere arilico... e ciao peppa!
usare una base tipo NaOH... problema di solubilità del reagente e dei prodotti... quindi nada...
catalisi a trasferimento di fase? buona idea però ignoro come fare sperimentalmente

Idem, ho solo nozioni teoriche... In teoria funziona così: in un pallone si scaldano a ricadere due fasi:
1) acquosa: acqua + NaOH + ammonico quaternario con una buona porzione lipofila (es. benzalconio)
2) organica: toluene (esempio) + ammide

OH- migra come coppia ionica con l'ammonico quaternario nel toluene, avviene la reazione di sn acilica, l'acetato migra come coppia ionica con l'ammonico libero dall'OH- in fase acquosa... E tutto si ripete!

Vantaggi (da wikipedia):
* Reazioni più rapide.
* Rese più alte e conversioni migliori.
* Scarsa formazione di sottoprodotti indesiderati.
* Eliminazione del bisogno di solventi costosi o pericolosi che possano sciogliere tutti i prodotti in un'unica fase.
* Eliminazione del bisogno di materiali grezzi costosi.
(2010-06-05, 16:16)Chimico Ha scritto: NaOH in etanolo?

Potrebbe andare, ma alcune sostanze, come ad esempio la melatonina, in etanolo si decompongono... E in cosa, o perchè, non è ancora noto! Ergo ci fosse qualcosa di conosciuto sarebbe meglio.
Cita messaggio
il trasferimento di fase in teoria lo so bene bene ma mai provato... pensavo prima o poi di provare qualcosa...
mi ispirano anche i liquidi ionici e le reazione solvent-free ma torniamo a noi...
NaOH/ EtOH l'avevo pensato pure io ma... non so se in queste condizioni la capseicina è stabile all'idrolisi o accade qualche reazione secondaria che dà problemi... bisognerebbe provare così a titolo informativo...
non sarebbe male provare anche il trasferimento di fase... però bisogna trovare le giuste condizioni onde evitare di far una brodaglia...
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
(2010-06-05, 17:31)quimico Ha scritto: il trasferimento di fase in teoria lo so bene bene ma mai provato... pensavo prima o poi di provare qualcosa...
mi ispirano anche i liquidi ionici e le reazione solvent-free ma torniamo a noi...
NaOH/ EtOH l'avevo pensato pure io ma... non so se in queste condizioni la capseicina è stabile all'idrolisi o accade qualche reazione secondaria che dà problemi... bisognerebbe provare così a titolo informativo...
non sarebbe male provare anche il trasferimento di fase... però bisogna trovare le giuste condizioni onde evitare di far una brodaglia...

Detto così non sarebbe difficile: toluene + ammide + acqua + NaOH + cloruro di benzalconio e poi tutto messo a ricadere. Mi sa che potrei anche provarci... Avessi il materiale per le TLC però sarebbe tutto più "quantificabile"!

Però, ora che ci penso, mi chiedo: ma il solforico scinde eteri arilici?
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)