Esercizio equilibrio eterogeneo
Il testo è il seguente:

Una  quantità  sufficiente  di  cianuro  di  ammonio  solido  (NH4CN)  è  introdotta  in  un  recipiente  inizialmente  vuoto  del  volume  di  5.0  litri.  Si  porta  la  temperatura  a  35.0  °C  e  si  innesca la seguente reazione in fase eterogenea: 

NH4CN (s) = NH3 (g)   +   HCN (g)

 Sapendo  che la  pressione all’equilibrio è  di 450 torr,  calcolare a) Kp e ΔG°R;  b)  noto ΔH°R  =  25.7  kJ/mol,  calcolare  la  nuova  composizione  di  equilibrio  (χi)  dopo  riscaldamento  del  recipiente  a  75.0  °C.  Discutere  inoltre  l’effetto  della  variazione  della  composizione  di  equilibrio, in seguito ad una variazione di volume del recipiente di reazione.

Il tentativo di risoluzione è corretto?(https://imgur.com/a/Hq3reus)
risposta ultimo punto:
All'aumentare del volume la pressione diminuisce, quindi la reazione favorita è quella inversa.

Per indicare la nuova composizione all'equilibrio l'esercizio utilizza la lettera maiuscola "Chi", non capisco se intende le frazioni molari o è una variabile arbitraria per indicare la pressione; inoltre non sono sicuro del fatto che Kp1 diventi il quoziente di reazione a seguito dell'aumento di temperatura.
Cita messaggio
Si tratta di un equilibrio gassoso in fase eterogenea con Δn > 0.
È una reazione endotermica, come denota il valore di ΔH° > 0, perciò all'aumentare della temperatura Kp e Kc aumentano perché dipendono solo dalla temperatura.

         
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano LuiCap per questo post:
ir0n, Rosa




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)