Forze intermolecolari: aiuto ho un dubbio atroce!!
Salve!!

Ho un grosso dubbio operativo a riguardo.

A lezione avevamo ricavato varie formule che riguardano l' interazione dipolo permanente-dipolo permanente, dipolo istantaneo-dipolo indotto (forse dispersive) e quella di debye.

Ora queste formule considerano sempre l'interazione tra DUE molecole....

Ma se mi chiedessero quale è l' interazione di una mole di queste molecole come dovrei fare?
Mettiamo per semplicità che abbiano solo forze dispersive.

Avrei una sola formula da usare...ma è relativa all interazione mutua tra DUE molecole.

Come faccio a trovare l' interazione complessiva della mia mole di campione?? Non credo basti moltiplicare quella
formula per il numero di moli, o meglio di avogadro.

Aiuto per favore,ci ho pensato ma non ho trovato una soluzione!!!
Grazie
Cita messaggio
(2016-09-10, 15:03)xshadow Ha scritto: queste formule considerano sempre l'interazione tra DUE molecole....

Ma se mi chiedessero quale è l' interazione di una mole di queste molecole come dovrei fare?

La somma delle forze interne ad un sistema è nulla.
Cita messaggio
Ma se è nulla allora non si parlerebbe di stato solido e liquido no?? Cioè se una sostanza passa da liquida s a solido è perché le forze intermolecolari (attrattive principalmente) prevalgono no??

Forse per stimare il valore di esse on un campione di sostanza è necessario usare pure la meccanica statistica??

Io sapevo solo che fosse zero la velocita media del campione...nel senso che nell ambito vettoriale il moto brwoniano produce un valore complessivo risultante nullo

Ma questo perché la velocità è una grandezza vettoriale
Per le forze intermolecolari dire che è nulla equivarrebbe a dire che forse repulsive e attrattive si bilanciamo. ..ma se pen siamo all energia di un solido cristallino calcolata attraverso un metodo elettrostatico non è zero...ma in genere le forze attrattive prevalgono

Non è un discorso simile qua?
Grazie
Cita messaggio
Se A e B si attraggono, la forza su A è uguale ma opposta a quella su B, quindi la risultante è nulla.
Quindi, le forze attrattive e repulsive si bilanciano eccome, trovando prima o dopo l'equilibrio, che è sinonimo di stabilità. Minore è il potenziale, maggiore è la stabilità del sistema.

Comunque per farla breve, se sai calcolare il potenziale associato alla singola molecola (qualunque sia il modello), quello di N molecole varrà N volte.
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Igor per questo post:
xshadow
Grazie !!
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)