Scrittura molecolare...
Ciao a tutti, volevo dare un piccolo cenno per chi non l'avesse mai visto ne sentito del STM (Scanning Tunneling Microscopy)
Da quanto ho capito questo aggeggio riesce a rilevare con precisione le densità elettriche degli atomi (detto meglio vede la sfera che formano gli elettroni attorno al nucleo) attraverso l'applicazione di una differenza di potenziale sulla punta del microscopio (privo di lenti....) la quale interagisce con gli atomi in maniera molto sensibile alla distanza tra la punta ed essi. In questo modo si è riusciti a mappare la superfice di alcune lastre di oro, rame, ferro... se gli atomi sono sfere, tra loro ci sarà un piccolo spazio vuoto, e il microscopio riesce a rivelarlo attraverso un sistema sofisticatissimo che alza e abbassa la punta di quel minimo spazio, impressionante...
Dopo si è anche riusciti a usare questa punta per trasportare i singoli atomi da una parte all'altra del piano, come dei lego, solo che per farlo è necessario raffreddare il tutto fino a 4 Kelvin... ecco alcuni giochetti fatti dagli operatori di questo marchingegno nel tempo libero...

[Immagine: scritturamolecolare.png]
Cita messaggio
Avevo visto delle immagini del genere e sapevo che si trattava degli atomi ma, non avendo mai approfondito, pensavo fossero solo riproduzioni ipotetiche fatte al pc... invece sono immagini di veri atomi O_O (ovviamente rielaborate da un pc) e dici che si possono manipolare anche gli atomi a piacimento, lo dimostrerebbe l'immagine con la scritta a ideogrammi (se non è un fake), è a dir poco fantastico! si potrebbero creare composti sintetici mai riscontrati prima!!!
Per ottenere qualcosa è necessario dare in cambio qualcos'altro che abbia il medesimo valore. In alchimia è chiamato il principio dello scambio equivalente.
Alphonse Elric
sito web; canale YT
Cita messaggio
So che è qualcosa di vero e non una voce... ma non riesco ancora a convincermi di come sia possibile regolare l'altezza della punta del microscopio dalla lastra con una precisione del genere....
Cita messaggio
Se approfondisci la teoria della AFM lo potresti capire.
Non si trattano di veri e propri microscopi, ma di strumenti completamente diversi.

In genere, si tratta di punte microscopiche di natura metallica che oscillano sull'asse Z è la variazione di frequenza di oscillazione o di voltaggio tra la punta e la superficie è quello hce permette poi di ottenere le figure.
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)