Sintesi del complesso Ru(TPP)CO
Visto che a marco avevo promesso la sua sintesi, eccola. Purtroppo non è corredata da foto perché ai tempi della tesina del triennio non mi venne certo in mente di farne Blush *Fischietta*

[Immagine: medium.png]

Andiamo per gradi.

Dato che non avevamo a disposizione la TPP o meso-tetrafenilporfirina e visto anche il suo costo, abbiamo deciso di sintetizzarcela.

Il pirrolo (10 mL, 0.13 moli), distillato di fresco, viene messo a reagire con 14 mL (0.13 moli) di benzaldeide in 500 mL di acido propionico a ricadere.
Dopo aver mantenuto la soluzione a riflusso per circa 30 minuti, la si raffredda a temperatura ambiente e successivamente si esegue una filtrazione su buchner.
Il solido viene quindi lavato con abbondanti quantità di metanolo. Si procede poi ad un lavaggio con acqua calda e si asciugano i cristalli viola sotto vuoto per eliminare il residuo di acido adsorbito dal solido.
Purtroppo, la resa globale è del 20% circa (4.2 g) di TPPH2 ma per i nostri fini è stata accettabile.
La verifica della riuscita della reazione si ha con l'utilizzo della spettrofotometria UV.
L’anello clorinico, eventualmente presente in tracce e può essere ossidato mediante trattamento con DDQ (diciano-dicloro-chinone).

A questo punto, dato che non ne avevamo di pronto in casa, ci siamo anche sintetizzati il metallo carbonile Ru3(CO)12.

La preparazione avviene in autoclave.
Si pongono a reagire 1.26 g di RuCl3*3H2O in una navetta gelata in cui si è preventivamente operato vuoto e successivamente saturata l’atmosfera con azoto. Si aggiungono 50 mL di metanolo. Dopo avere saturato con azoto anche l’ambiente dell’autoclave in cui viene collocata la navetta, si caricano 50 atmosfere di CO.
La reazione procede in bagno ad olio (termostatato a 120 °C) e sotto costante agitazione magnetica per almeno 8 ore. Trascorso questo tempo si procede a degasare sotto cappa l’autoclave satura di CO. Il precipitato di colore bruno presente nella soluzione viene filtrato su buchner. Successivamente si dissolve il residuo solido ottenuto in THF anidro e si scalda a circa 50 °C. La soluzione viene filtrata su celite e le acque madri tirate a secco.
Si ottiene un prodotto solido cristallino dal colore rosso-arancio.
La resa globale della reazione è del 81%.

Con in mano la TPP e il Ru3(CO)12 potevamo ora farci il complesso desiderato.

Per la sintesi di Ru(TPP)CO si fanno reagire in atmosfera inerte 800 mg di Ru3(CO)12 con una quantità in peso uguale di legante. Il solvente di reazione è la decalina. Si conduce la reazione a riflusso. Dopo due ore si osserva in TLC la scomparsa della macchia riferita al legante libero. Si filtra su buchner e si ottiene un solido marrone che viene purificato per cromatografia su colonna (CH2Cl2/EtOH 1:1). Si ottiene un solido di colore marrone rossastro con rese del 50-60%.

Giusto per ricordare, la SA vende 100 mg di questo complesso alla modica cifra di 171,00 € *help* O_O *Si guarda intorno*
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano quimico per questo post:
marco the chemistry, Dott.MorenoZolghetti, fosgene, GabriChan, zodd01
Quimico, se non ricordo male la meso-tetrafenilporfirina viene anche usata nello sviluppo di celle fotovoltaiche organiche, si stanno provando vari metalli per vedere quale ha una resa migliore, se funzionano con rese decenti credo che il costo diminuirà in nodo sensibile.
“Grandi menti parlano di idee, menti mediocri parlano di fatti, menti piccole parlano di
persone”
Eleanor Roosevelt
Cita messaggio
Avevo letto ma sono ignorante in materia.
Sarebbe interessante approfondire...
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)