Spettro 1H NMR del 4-t-butil-cicloesanone
Ciao a tutti!

Ho qualche problema nel decifrare lo spettro 1H NMR del 4-t-butilcicloesanone, qui allegato.

Ho individuato i chemical shift e il relativo numero di protoni per ogni segnale (da sinistra):

2.30-2.40 (m, 4H)
2.00-2.10 (m, 2H)
1.40-1.50 (m, 3H)
0.95 (s, 9H)

Lo shift a 0.95 ppm di 9 H sono i tre gruppi -CH3 del t-butile, poi non riesco a capire come assegnare gli altri... specie quei 3 H a 1.40-1.50

Grazie!

   
   



Cita messaggio
Premetto che non so nulla di queste cose, ma ti lascio questo link
http://sdbs.db.aist.go.jp/sdbs/cgi-bin/d...me_top.cgi
forse ti può essere utile ;-)
Ciao
Luisa

Dal laboratorio se ne usciva ogni sera, e più acutamente a fine corso, con la sensazione di avere “imparato a fare una cosa”;
il che, la vita lo insegna, è diverso dall’avere “imparato una cosa”.
(Primo Levi)


Cita messaggio
Inserisci il CAS nel sito consigliato da LuiCap (durante l'estate era rimasto 2 mesi in manutenzione arrrgh!!) ed otterrai la risposta che cerchi ;-)
8-)  Tanto vetro zero reagenti 8-)
Cita messaggio
Ciao, grazie ma conoscevo già il sito! L'ho inserito, e non mi torna lo stesso... asd

Questa è la formula risolta

   

Qualcuno che riesca a spiegarmi i dubbi? :-D



Cita messaggio
Innanzitutto deve essere chiaro che quella molecola ha due forme che interconvertono, anche se quella con il t-butile equatoriale è ovviamente la preferita e più stabile energeticamente.
Ma possono interconvertire a seconda della T a cui viene registrato lo spettro NMR. Queste sono le basi.
Vorrei capire cosa non ti torna... Io non mi sono mai fidato di quei programmi che assegnano picchi se inserisci la struttura. Ok, possono anche essere utili ma... Non sempre.
Guardando la molecola mi pare chiaro che si debba andare oltre la semplice attribuzione di segnali. Si deve capire come i vari H si rapportano tra loro.
Sicuramente i 4H vicini al C=O non saranno uguali ai 4H vicini al C(CH3)3, senza contare che lì su quel C c'è ancora un H... Parlo di uguaglianza come intorno chimico ma soprattutto magnetico.

Quindi il multipletto che integra per 4H ed è localizzato a 2.3-2.4 ppm indica la presenza di due gruppo di protoni equivalenti legati su ciascuno dei lati del gruppo carbonile. Il multipletto che integra per 3H ed è localizzato a 1.4-1.5 ppm indica la presenza di un protone metinico, e due degli altri protoni equivalenti legati agli atomi di carbonio adiacenti su ciascun lato. Il multipletto che integra per 2H ed è localizzato a 2.0-2.1 ppm indica la presenza dei rimanenti due protoni equivalenti adiacenti al (e su ciascun lato del) protone metinico. Il singoletto che integra per 9H ed è localizzato a 0.95 ppm indica, infine, la presenza di tre gruppi di protoni equivalenti presenti sul gruppo t-butile.

Con tutto il rispetto ma questa era banalissima come interpretazione. Fai più esercizi. Sarà che io sono abituato a spettri di zuccheri complessi spesso legati a proteine...
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano quimico per questo post:
myttex
Ti ringrazio molto quimico per la risposta, proprio ciò che volevo sapere!

Gli esercizi ho iniziato a farli da due giorni e quando ho trovato questo composto col cicloesano mi sono trovato un po' in difficoltà per gli intorni :-)



Cita messaggio
x quimico: anch'io sono dell'opinione che quei programmi abbiano un'utilità limitata ai casi più semplici, ma in questo caso si parla di un database quindi i dati dovrebbero essere più affidabili (gli stessi del database comunque ammettono che possono esserci ugualmente degli errori).

Il dubbio di myttex penso fosse il perché gli H "c" sono equivalenti al protone metilico e non gli H "b".
8-)  Tanto vetro zero reagenti 8-)
Cita messaggio
Avevo intuito fosse quello il dubbio. Beh in molecole come questa, dove il cicloesano è a sedia si deve guardare bene come gli idrogeni accoppiano tra loro e soprattutto stare attenti al loro intorno chimico. Sebbene siano "piccoli", sperimentano molto gli effetti sterici ed elettronici... Non a caso le interazioni 1,3-diassiali con gruppi metilici hanno effetti sia sulla stereochimica che sul chemical shift nell'NMR... Tanto per dirne una. Ho libri interi su NMR. E ogni tanto mi tocca riguardarli... Specie quando capitano esperimenti 2D.
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano quimico per questo post:
myttex




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)