TITOLAZIONE PERMANGANOMETRICA
[Attenzione! Questo thread è stato importato da Answers, non si garantisce nulla sulla correttezza, presenza e coerenza dei contenuti così com'erano su Answers!]


Indicare la motivazione per cui durante la titolazione permanganometrica il pH di lavoro è acido.

Sarebbe possibile condurre la stessa titolazione con un pH alcalino?

Al punto di equivalenza che variazione cromatica si vedrà e perchè?
Cita messaggio
Perchè avviene la seguente semireazione:

MnO4- + 8H+ + 5e- ==> Mn++ + 4H2O

come noterà a destra compaiono ben 8 moli di H+ per ogni mole di permanganato che reagisce. Ciò significa che la reazione per avvenire richiede un ambiente nettamente acido.

Lo ione permanganato MnO4- è fortemente colorato in violetto mentre lo ione Mn++ è pressochè incoloro. Durante la titolazione si osserva una rapida decolorazione del permanganato aggiunto finchè al punto di equivalenza la soluzione rimane violetta (basta una sola goccia di KMnO4 0,1N in eccesso per colorare nettamente in violetto la soluzione).

La titolazione in ambiente alcalino con il permanganato è possibile, ma la reazione che avviene è differente.

Si ha infatti un primo stadio dove la semireazione è:

MnO4- + e- ==> MnO4--

Successivamente il manganato esplica la sua azione ossidante secondo:

MnO4-- + 2H2O + 2e- ==> MnO2 + 4OH-

Oggi questo tipo di titolazione non viene più usato, ma un tempo era usata per determinare certe sostanze organiche. La procedura era piuttosto complessa e si sfruttava solamente il primo stadio. Il viraggio era anche in questo caso da violetto a incolore.

Se invece la reazione veniva condotta in modo da far avvenire anche la seconda semireazione, allora oltre alla discolorazione del permanganato avveniva la precipitazione dell'MnO2 sotto forma di fiocchi bruni.



saluti

Mario

Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano Mario per questo post:
Utente di Answers




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)