grolla
"Chi beve solo si strozza". Basterebbe questo antico detto per avere un piccolo ritratto della tradizione valdostana, tutta fatta di ospitalità e grande convivialità. Soprattutto d'inverno quando le temperature polari suggeriscono il riunirsi davanti al tepore di un caminetto.

So benissimo che siamo alla fine dell'estate ma chi come me spesso và in alta montagna a far escursioni e magari si ferma in baita a più di 2000 m a mangiar polenta e cervo, di sicuro a fine pranzo (o cena) avrà provato quello che volgarmente si chiama grolla o caffé alla valdostana.

Indicato più per l'inverno visto il potere corroborante e scaldante è di semplice sintesi.

Gli ingredienti (per 4 persone) sono:

- una grolla, simbolo del calore con cui il turista viene accolto in Valle d'Aosta; bassa, larga e munita dei caratteristici beccucci che servono per bere à la ronde, passandosi il recipiente... un'antichissima leggenda vuole che la grolla provenga nientemeno che dal mitico Santo Graal, ma questo è ovviamente impossibile da appurare

[Immagine: grolla.jpg]

- moka da 6 caffè bollente

- due bicchierini di grappa

- una scorza di limone

- quattro cucchiai di zucchero

- a questo va aggiunto un bicchierino di Genepy (il tradizionale liquore valdostano) o in mancanza di questo un bicchiere di vino rosso.

Ovviamente le dosi vanno rapportate al numero di persone che si riuniscono attorno alla grolla

La preparazione della nostra bevanda corroborante è semplice. Il caffè va mescolato con gli aromi e i liquori e versato bollente nella grolla e avvicinate a ognuna un fiammifero acceso: si sprigionerà una fiamma azzurrognola. Spegnetela e sorseggiate avendo cura di non ustionarvi la lingua.

Meno semplice è invece trovare una grolla. O ci si reca ad Aosta da un artigiano specializzato nell'intaglio del legno che realizza oggetti di questo tipo oppure versate gli stessi ingredienti in un paiolino, mettetelo su un fornelletto acceso al centro della tavola e iniziate a rimescolare con un mestolino. Quando il tutto sarà bollente, infiammate, riempite il mestolino di liquido che lascerete cadere nel paiolino dall'alto, così che il liquido stesso, scendendo, sarà avvolto dalle fiamme.
Servite in tazze calde con l'orlo zuccherato.
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
La grolla si trova comodamente in Val Sesia ;-)
Cita messaggio
ovviamente si trova anche su internet. ma la vera grolla è unicamente valdostana.
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
Val Sesia e Val D'Aosta sono abbastanza vicine XD
Cita messaggio
io cel'ho! Ma -naturalmente- non l'ho mai usata asd la tengo per bellezza o per il mio 18esimo compleanno *Fischietta**Fischietta* :-D :-P



Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)