n-amile bromuro sintesi
Bug 
Gli alogenuri alchilici sono reagenti fondamentali per la chimica organica, per tutta una serie di sostituzioni nucleofile.
In vista di impiego futuro (come dirò alla fine), ho fatto la sintesi del bromuro di n-amile (1-bromopentano) usando come alogenante acido bromidrico e non il metodo più classico bromo/fosforo rosso.

Materiali occorrenti

-Acido bromidrico 48% (va bene anche a titolo leggermente inferiore)
-Alcol n-amilico (1-pentanolo)
-Acido solforico
-Allhin, Liebig e vetreria opportuna

In pallone da 100 ml introdurre 50 g (34 ml) di acido bromidrico al 48% e 14,5 g (8 ml) di H2SO4 in piccole porzioni, agitando e raffreddando con acqua; si può svolgere una piccola quantità di HBr e la soluzione si colora in giallo rossastro.
   

Aggiungere 21 (26 ml) di 1-pentanolo, seguito da ulteriori 24 g (13 ml) di H2SO4 conc. in piccole porzioni agitando.
Porre a leggero riflusso per 2-3 ore, eventualmente con l'apparato per l'assorbimento acido come si vede in foto; ho notato però che praticamente quasi nulla sfugge dalla bocca del refrigerante.
   

L'alchilbromuro si separa sopra la miscela acida e può essere separato facilmente. Mettere in imbuto separatore ed eliminare l'acido residuo. Lavare poi inizialmente con una ventina di ml di HCl conc., che elimina l'alcol residuo, e poi con acqua.
Eliminare l'acidità con una soluzione al 5% di Na2CO3 ed infine ancora con acqua fino a sicura neutralizzazione, separando bene ogni volta.
Predisporre quindi il refrigerante Liebig e distillare fin quasi a secchezza il grezzo preventivamente preparato, raccogliendo tra 127-132° (praticamente passa tutto in questo range). Alla fine seccare il distillato con poco CaCl2 per almeno un'ora.
La resa è stata dopo tutti i passaggi migliore di quella che mi aspettavo, 27 g (22 ml, circa 89%).
Il bromuro di n-amile si presenta come un liquido limpido pesante (d. 1,22, p.e. 130°), di odore etereo pesante, ma piacevole.
   

Uno degli scopi principali della sintesi era la preparazione successiva dell'amilmercaptano (1-pentantiolo) ed ho già fatto un test in tal senso; l'estate prossima la presenterò con i dettagli.
(Il discorso "estate prossima" è dovuto al fatto che dovrò trasferire all'esterno tutto il setup per la sintesi perchè fare in lab questo -SH è improponibile; il "profumo" del composto è davvero sfizioso *help* ma soprattutto è molto persistente e dove si attacca rimane. Se la sera della sintesi si dovesse uscire con la morosa, sarà molto meglio trovare una scusa... *Fischietta* , ma se ne riparlerà a suo tempo).
Cita messaggio
[-] I seguenti utenti ringraziano al-ham-bic per questo post:
Chimico, quimico, **R@dIo@TtIvO**, ale93, Dott.MorenoZolghetti, jobba
sempre grande Al...io per ora sfogo le mie voglie di sintesi lavorando alla tesi...comunque questo composto è utile per il ''muscalure''...
Cita messaggio
Grazie Gab...
ma in che modo è correlato col ferormone?
---
E così anche tu stai guardando la luce all'uscita del tunnel a quanto sembra! Rolleyes
Buona tesi! ;-)

Cita messaggio
(2011-10-07, 23:10)al-ham-bic Ha scritto: Grazie Gab...
ma in che modo è correlato col ferormone?

si fa il Grignard con questo, a parte l'acido oleico si riduce ad alcol e poi si sostituisce l'OH con lo iodio.
Lo ioduro ottenuto si fa reagire con il Grignard ed ecco il feromone...(facile a dirsi...)
Cita messaggio
reagente utilissimo per i Grignard, ma anche per altri cross-couplings C-C
sarebbe interessante vedere se si riesce a fare una Cassar-Sonogashira asd
comunque fare l'-SH derivato senza cappa è dura. e all'aria aperta ora non è proprio il massimo.
concordo con te al-ham-bic sul fatto che certi tioli puzzano e sono talmente persistenti che... meglio lasciarli stare asd
attenderemo la sintesi allora :-)
Sensa schei né paura ma coa tega sempre dura
Cita messaggio
Complimenti al ho ancora 100ml di amilico da usare quando mi libero dai compiti vedrò di eseguire la sintesi e attendo con ansia la tua prossima sintesi
"La Chimica è un mondo da scoprire, credi di sapere tutto e non sai niente, apri un libro ne apri un altro ne apri 1000 e ancora non basta, la Chimica è la Vita!"
[radioattivo]
Cita messaggio
(2011-10-08, 00:22)Chimico Ha scritto: si fa il Grignard con questo, a parte l'acido oleico si riduce ad alcol e poi si sostituisce l'OH con lo iodio.
Lo ioduro ottenuto si fa reagire con il Grignard ed ecco il feromone...(facile a dirsi...)

Ognuno ha le sue simpatie... abbiamo capito che Chimico ha quella per i ferormoni delle mosche! Buongustaio! (Ecco a cosa ti serviva l'acido oleico... *Si guarda intorno* )

Hai concluso bene: facile a dirsi! *Fischietta*
Cita messaggio
(2011-10-08, 20:37)al-ham-bic Ha scritto: Ognuno ha le sue simpatie... abbiamo capito che Chimico ha quella per i ferormoni delle mosche! Buongustaio! (Ecco a cosa ti serviva l'acido oleico... *Si guarda intorno* )

Hai concluso bene: facile a dirsi! *Fischietta*

esattamente...alla fine l'ho comprato col nome di ''acido oleico'' ma ne conteneva solo il 70% di oleico... :-( il resto era composto da altri acidi grassi...praticamente inutilizzabile....

comunque prima o poi proverò...l'unica cosa che mi spaventa è il grignard...per il resto mi pare tutto fattibile...
Cita messaggio
Altri acidi? Sarà palmitico...
Separalo dall'oleico...siamo chimici o caporali?
*** Cercar di far bene e non di far molto. (A. L. Lavoisier) ***
Cita messaggio
Tanto per dire, ma a me sembra il Grignard lo step più fattibile!

Come riduci l'acido oleico al rispettivo alcol (e poi separi)?
Come fai ad alogenare l'alcol (I + P4red?) e separare?
Come fai a...?
E' tutta robaccia altobollente, insolubile, ecc.!
Tutto è possibile, ma...

(Discussione puramente accademica, s'intende asd )
Cita messaggio




Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)